In casa Napoli, oltre al cammino della squadra verso il rush finale di campionato e verso la suggestiva partita di ritorno con il Barcellona, tiene banco il calciomercato. In attesa dell'incontro tra Aurelio De Laurentiis e Rino Gattuso per la firma del rinnovo del tecnico, Cristiano Giuntoli è infatti alle prese con contatti e trattative per giocatori in entrata e in uscita. A pochi minuti dal calcio d'inizio del match di Genova, il direttore sportivo partenopeo ha fatto il punto si microfoni di Sky.

"Osimhen? Non abbiamo accordi col Lille e con l'entourage, ma siamo in pista come altri club – ha ammesso il dirigente del Napoli – Non significa che va via Milik, significa che seguiamo Osimhen. Milik-Juventus? Se lo volessero, li capirei. Sui rinnovi lavoriamo su Elmas, Di Lorenzo, Mario Rui, Zielinski e Maksimovic. Contiamo di finalizzarli presto". Per arrivare al talento classe 1998 della nazionale nigeriana, esploso quest'anno nella Ligue 1 francese, il Napoli deve prima monetizzare nel migliore dei modi con la cessione di Milik.

Arek Milik ad un passo dall'addio

Tra i nomi cerchiati in rosso sull'agenda di Giuntoli, quello che salta di più agli occhi è proprio quello del polacco. L'attaccante ex Ajax è in pratica vicino a lasciare Castel Volturno e su di lui ci sarebbero non solo la Juventus ma anche altri club italiani ed europei: "Arek è bravo, è appetibile da grandi club. Non stupisce che ci siano molte pretendenti. Rinnovo? Ad oggi più cessione – ha concluso il ds partenopeo – Mettere in vetrina chi potrebbe essere ceduto? Allan non si svaluta, ha avuto problemi fisici. Se sta bene, sarebbe titolare ovunque e anche al Napoli. Si svalutano quelli non bravi, non quelli come Allan".