Alvaro Morata deve ancora fare i conti con il Citomegalovirus. Proseguono i problemi dello spagnolo, debilitato dopo l'infezione i cui effetti si erano fatti sentire anche dopo la trasferta a Oporto di Champions in cui aveva accusato un mancamento. Come comunicato dalla Juventus infatti, il bomber oggi è rimasto fermo ai box e non si è allenato. La speranza di Pirlo è quella di recuperarlo in vista del prossimo impegno di Serie A in casa del Verona.

Niente da fare per Alvaro Morata, che non è ancora riuscito a ritrovare la migliore forma. L'ex Atletico Madrid è alle prese con il Citomegalovirus, che anche oggi gli ha impedito di lavorare normalmente con il resto della Juventus. Si legge nella nota del club: "Non ha partecipato all’allenamento odierno Alvaro Morata, che prosegue il suo recupero dall’infezione virale. Domani la squadra si troverà nuovamente al mattino al Training Center per una nuova giornata di lavoro". Andrea Pirlo dunque non ha potuto fare affidamento sulla sua punta nella marcia d'avvicinamento all'anticipo di sabato del Bentegodi, dopo che in occasione del monday night gli aveva concesso uno spezzone di gara nel finale.

Niente di grave per Alvaro Morata, con Citomegalovirus che è un virus molto comune. L'infezione che appartiene alla famiglia degli Herpes ha effetti come febbre, stanchezza, dolori, e sensazione di malessere generale, diventando più grave per i soggetti immunodepressi. Una serie di fastidi che impediscono allo spagnolo dunque di potersi allenare al meglio, e di reggere il peso delle partite. Lo stesso Pirlo infatti ha svelato che dopo la partita di Champions in casa del Porto, Morata è svenuto, accusando in maniera eccessiva la stanchezza, essendo debilitato già dal virus. Riposo e apposite cure per il canterano, nella speranza di un repentino ritorno in campo, alla luce delle tante partite ravvicinate che attendono la Juventus.