A pochi giorni dal ko nel derby contro l'Inter, il Milan torna in campo contro la Juventus. Un'altra prova del nove per la squadra di Pioli, che spera di riscattarsi, per continuare la corsa a quello che è a tutti gli effetti un obiettivo concreto, ovvero la Coppa Italia. Davanti ai microfoni il tecnico rossonero non ha nascosto le difficoltà del momento di una formazione uscita con le "ossa rotte" dalla stracittadina, ma pronta a riscattarsi contro quella che ha definito come la "migliore squadra d'Italia".

Il Milan è uscito con le ossa rotte dal derby, le parole di Pioli

Ai microfoni di Milan TV Stefano Pioli ha presentato la semifinale d'andata di Coppa Italia contro la Juventus in programma giovedì sera a San Siro. L'allenatore rossonero ha parlato dello stato della sua squadra reduce dal tonfo contro l'Inter nel derby, dopo l'illusorio vantaggio di due reti: "Siamo usciti con le ossa rotte, ma è una lezione che dobbiamo imparare. La partita di domani è un obiettivo importante in questo momento, dobbiamo svoltare subito e possiamo fare bene per provare a raggiungere la Finale di Coppa Italia, che sarebbe un risultato importante. Siamo preparati per affrontare al meglio questa partita, è la nostra occasione".

Pioli alla vigilia di Milan-Juventus di Coppa Italia

Il Milan dovrà ripartire da quanto fatto di buono contro l'Inter, con Pioli che ha sottolineato: "Abbiamo dimostrato tante cose positive, che ci stiamo avvicinando ad un livello di squadre molto forti e questo ci deve dare fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi. Ma dobbiamo anche capire che a certi livelli non si può mai mollare la presa. Domani sera dobbiamo mettere in campo una prestazione ancora più continua, con intensità ai massimi livelli. Abbiamo ancora tanti obiettivi e già da domani c'è da fare bene".

La fiducia di Pioli nel Milan

Grande voglia di riscatto, con la consapevolezza di affrontare una squadra fortissima. Pioli esalta gli avversari, ma pensa che il Milan possa dimostrare di non essere da meno: "Affrontiamo la squadra migliore d'Italia e fra le migliori d'Europa, ma questa è l'occasione per dimostrare che noi non siamo da meno. Tutte le partite vanno giocate con convinzione. Fare un risultato positivo domani sarebbe un vantaggio in vista del ritorno, che sarà comunque decisivo".

.