Non vi erano buone sensazioni lunedì sera e le previsioni sull'infortunio di Simon Kjaer sono state rispettate. Il difensore danese del Milan si è sottoposto in mattinata ad una risonanza magnetica che ha evidenziato "la presenza di una lesione del muscolo bicipite femorale, di basso grado, della coscia sinistra". L'infortunio muscolare del calciatore rossonero aveva costretto Stefano Pioli alla sostituzione poco prima dell'intervallo nella partita contro il Torino, vinta dal Milan per 1-0 grazie al gol di Rebic, e si tratta di una perdita importante a tre giorni dalla trasferta di Firenze. Al momento, non ci sono certezze sui tempi di recupero del difensore danese e le condizioni saranno valutate di giorno in giorno ma il centrale danese potrebbe saltare anche il ritorno di Coppa Italia contro la Juventus all’Allianz Stadium.

Non proprio un periodo fortunato per il Diavolo, che dovrà fare a meno anche dell'altro difensore Mateo Musacchio, che è stato al centro di un caso per un presunto rifiuto di entrare in campo a causa di un problema al polpaccio. In questo modo Pioli per la gara contro la Fiorentina avrà a disposizione solo Romagnoli e il giovane Matteo Gabbia, che ha ben figurato l'altra sera e si candida per una maglia dal primo minuto domenica.

Saelemaekers si fa male in allenamento: domani gli esami

Quella di Kjaer non è l'unica tegola per il Milan. Oltre ad Hakan Calhanoglu, reduce dall'infortunio muscolare che gli ha fatto saltare il Torino, e Lucas Biglia, che si è procurato una distorsione al ginocchio, alla fine allenamento di oggi si è fermato anche Alexis Saelemaekers. Il laterale belga, arrivato nel mercato di gennaio in prestito dall'Anderlecht, ha riportato un trauma contusivo-distorsivo della caviglia sinistra e domani verranno effettuati accertamenti sulle sue condizioni.