Vaccinare contro il Covid-19 tutti i calciatori professionisti in Italia. L'idea lanciata negli ultimi giorni dall'Associazione Calciatori (AIC) e dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli (che vorrebbe renderla obbligatoria per tutti i giocatori) trova sostenitori anche nella commissione medica FIGC che ‘valuterà' la possibilità di somministrare ad ogni calciatore professionista una vaccinazione contro il coronavirus.

La commissione non ha ancora discusso nello specifico la questione vaccini ma secondo il Dottor Francesco Braconaro, membro del pool sanitario della Federcalcio, la vaccinazione obbligatoria per tutti i calciatori professionisti sarebbe l'unica opzione perseguibile alla luce di ciò che è successo negli ultimi mesi nel mondo del calcio.

"Vaccinare tutti i calciatori professionisti in Italia è un'ipotesi che va senz'altro valutata – ha detto infatti ai microfoni di Radio Kiss Kiss il dottor Braconaro, membro della commissione medico scientifica federale e rappresentante medici sportivi della Lega Pro –. Poiché si tratta di un problema di salute pubblica generale e il calcio è una comunità ristretta, vaccinare alcuni e non altri diventerebbe inutile.

Sono d'accordo con il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli – ha poi aggiunto –, che dice che tutti i giocatori dovrebbero essere obbligati a farsi vaccinare. Direi lo stesso anche per tutti i medici. Considerando quello che abbiamo vissuto negli ultimi 10 mesi, non c'è davvero alternativa. In realtà – ha infine concluso – non abbiamo discusso la questione del vaccino all'interno della commissione, ma credo che potrebbe essere una buona idea vaccinare tutti i giocatori professionisti".