31 CONDIVISIONI

Il Manchester City è in difficoltà: Guardiola deve capire: ma la risposta c’è già

Il Manchester City è stato dominato dall’Aston Villa, ha perso a Birmingham ed è scivolato al quarto posto. Guardiola perde per la terza volta in Premier League e ancora una volta finisce ko quando manca Rodri.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
31 CONDIVISIONI
Immagine

La Premier League è da anni il campionato più bello del mondo ed è pure quello più equilibrato. Pure quest'anno, nella sua fase iniziale, arranca un po' il Manchester City che ora è scivolato al quarto posto dopo un mese esatto senza vittorie. Guardiola riflette e sa che senza Rodri la sua squadra naviga in acque agitate. L'Aston Villa invece continua a volare grazie a un mago come Emery.

Era la partita più attesa del turno infrasettimanale. Un esame di maturità sia per l'Aston Villa che per il Manchester City. Esame superato a pieni voti per i Villans, che si sono imposti per 1-0. Un gol di Leon Bailey al 74′ ha permesso a Emery di battere al quattordicesimo tentativo Pep Guardiola, e sono soddisfazioni per il tecnico basco che è terzo in Premier League (e chi l'avrebbe immaginato a inizio stagione), e che contestualmente ha scavalcato il City che lo scorso anno ha realizzato il treble. Per l'Aston Villa è addirittura la quattordicesima vittoria consecutiva in casa. Un percorso straordinario che sta esaltando la squadra per cui fa il tifo pure il Principe William.

Immagine

Ma è stato il modo in cui l'Aston Villa che ha reso la serata memorabile per i vincitori e disastrosa per gli sconfitti. Perché dopo due occasioni per Haaland, neutralizzate dal Dibu Martinez, il City non ha tirato più in porta. Il dato dei tiri in porta certifica l'andamento (anomalo) della partita: 22 tiri in porta per i Villans, solo 2 invece i tiri del Manchester City. Sette quelli verso lo specchio contro i due. Insomma, perdere solo 1-0 è quasi un risultato positivo per i campioni in carica, che potevano uscire dal Villa Park con un passivo molto peggiore.

Immagine

Il City, che era reduce dal polemico 3-3 con il Tottenham, ha perso comunque con una squadra di prima fascia e di per sé il ko ci sta, ma è il modo in cui ha subito i Villans che fa discutere: 22 tiri a 2 certificano un dominio assoluto, qualcosa di rarissimo per una squadra di Guardiola, che ha perso per la terza volta in questa stagione in Premier League e in tutte e tre le partite non giocava Rodri, che è diventato l'unico giocatore fondamentale del Manchester City.

Immagine

Non ha nominato lo spagnolo, ma dopo la partita Guardiola ha detto: "Questa partita è stata una conseguenza del fatto che non abbiamo vinto le ultime partite e avevamo un po' di pressione. Questa è la qualità della Premier League dove tutte le squadre sono eccezionali. Noi dobbiamo cercare di fare il nostro lavoro ma l'Aston Villa è stata più brava di noi. Il modo in cui abbiamo giocato ultimamente non ci ha portato a vincere e devo capire perché stiamo faticando".

31 CONDIVISIONI
Copenaghen-Manchester City dove vederla in TV e streaming: orario e formazioni della partita
Copenaghen-Manchester City dove vederla in TV e streaming: orario e formazioni della partita
Guardiola a un giornalista: "La mia vita è migliore della tua, io sono un allenatore"
Guardiola a un giornalista: "La mia vita è migliore della tua, io sono un allenatore"
Tottenham-Manchester City in FA Cup gratis su DAZN, dove vederla in TV e streaming
Tottenham-Manchester City in FA Cup gratis su DAZN, dove vederla in TV e streaming
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni