703 CONDIVISIONI

Lukaku in lacrime dopo il gol vittoria, Mourinho lo abbraccia: “Quando sbaglia il suo cuore piange”

Romelu Lukaku ha vissuto un’intensissima partita tra Roma e Lecce. Dopo il rigore sbagliato, il gol vittoria al 95′. Il belga è crollato in lacrime al fischio finale. Mourinho lo ha confortato in campo ed esaltato fuori.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
703 CONDIVISIONI
Immagine

Di Roma-Lecce storica ce n'è una indimenticabile. Ma da domenica sera c'è n'è un'altra che va incastonata nella storia di questi confronti. Perché la squadra di Mourinho nei minuti di recupero ha ribaltato il risultato passando dallo 0-1 al 2-1. Un'altra vittoria all'ultimo secondo per i giallorossi che hanno festeggiato i tre punti con il solito gol di Lukaku, che però sullo 0-0 aveva fallito un calcio di rigore. Dopo la partita il belga è crollato, ma è stato confortato da Mourinho che gli ha regalato parole dolcissime.

Lukaku è stato sicuramente, sin qui, il grande protagonista di quest'avvio di campionato della Roma. A secco da due partite contro il Lecce è stato anche designato come rigorista, perché Dybala (rigorista principe e infallibile) non se la sentiva di sforzare il legamento in caso di penalty. Ma il belga per la prima volta ha fallito un tiro dal dischetto quando gioca in Serie A. Quel peso se l'è sentito tutto sulle spalle. Nel primo tempo ha fatto poco, nella ripresa evidentemente ci ha pensato sempre più quando il Lecce dopo il gol di Almqvist ha cullato il sogno della vittoria.

Ma le partite della Roma, di questa Roma di Mou, non finiscono mai. Al 90′ era 1-0 Lecce, al 95′ è finita 2-1 per la Roma. Dopo il pari di Azmoun è arrivato il gol di Lukaku, che quando è finito il match si è messo a piangere. Lacrime liberatorie. Ha buttato via tutta la tensione di questi 90 interminabili e sofferti minuti in cui quel rigore è stato un macigno sulle sue spalle.

Il bomber è riuscito a rifarsi e con gli interessi con un gol davvero bello, un sinistro preciso, piazzato sotto l'incrocio da due passi. Quando l'incontro è finito grande festa all'Olimpico dove Lukaku è scoppiato a piangere. Mourinho ha visto tutto e gli è andato vicino. Il bomber lo ha abbracciato e Mou dopo aver ricambiato gli ha dato un bacio sul collo.

Immagine

Dopo la partita il tecnico portoghese ha elogiato Falcone, romano e romanista che contro la sua squadra del cuore spesso si è esaltato, ma a DAZN ha parlato anche di Lukaku: "Il rigore lo sbaglia solo chi tira, non sono mai triste con chi sbaglia il rigore. Dybala non voleva calciare da fermo per il suo legamento. Lukaku ha tirato, ma lui è un ragazzo emotivo. Lo conosco meglio di tutti avendolo allenato in tre squadre diverse. Quando sbaglia un rigore il suo cuore e la sua anima piangono. Non poteva andare meglio: la squadra ha vinto e lui ha fatto gol all'ultimo minuto. Ora Romelu può dormire meglio, è un ragazzo con un cuore grande".

703 CONDIVISIONI
Mourinho torna a parlare dopo l'esonero alla Roma ed esalta De Rossi: "L'ho sempre voluto con me"
Mourinho torna a parlare dopo l'esonero alla Roma ed esalta De Rossi: "L'ho sempre voluto con me"
Xhaka finge l'infortunio dopo il gol e inganna la panchina: Xabi Alonso è il più sveglio di tutti
Xhaka finge l'infortunio dopo il gol e inganna la panchina: Xabi Alonso è il più sveglio di tutti
Pellegrini ha aperto l'armadietto e ha visto cosa gli aveva lasciato Mourinho: è stato uno schiaffo
Pellegrini ha aperto l'armadietto e ha visto cosa gli aveva lasciato Mourinho: è stato uno schiaffo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni