150 CONDIVISIONI

Lukaku gioie e dolori, Azmoun dà la scossa e la Roma risorge: Lecce battuto in rimonta 2-1

Lukaku e Azmoun regalano la vittoria alla Roma nei minuti di recupero contro il Lecce: all’Olimpico la squadra di Mourinho è stata in svantaggio fino al 90′ e poi ha ribaltato la gara.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Vito Lamorte
150 CONDIVISIONI
Immagine

La Roma non molla mai. La squadra di José Mourinho ha battuto per 2-1 il Lecce in una gara che si è decisa nei minuti finali dopo tanta sofferenza per i capitolini. I cambi dell'allenatore portoghese sono stati la chiave di una vittoria che sembrava impossibile, visto che al minuto 90 i salentini di Roberto D'Aversa erano in vantaggio e avevano sofferto non moltissimo nella fase finale della gara dell'Olimpico.

I giallorossi capitolini sono partiti subito forte e si sono resi pericolosi in avvio: Dybala si è procurato un calcio di rigore, fischiato per un fallo di mano di Baschirotto, ma dagli undici metri Lukaku si è fatto ipnotizzare da Falcone. Ci hanno provato anche Aouar, che ha impegnato il portiere salentino con un destro a giro, e la Joya, con un bel tiro di sinistro al volo dal limite, ma l'esito è sempre stato negativo per la squadra di Mourinho.

Protagonista in negativo dei primi 45′ è stato Big Rom, che ha parato una conclusione a botta sicura di Dybala a pochi passi dalla porta.

Immagine

Il Lecce si era portato in vantaggio con Almqvist, che di sinistro ha fulminato Rui Patricio dopo un'accelerazione di Banda che ha messo a sedere Mancini e ha vinto un contrasto con Llorente.

La Roma sembra in difficoltà negli ultimi metri e nulla lascia pensare a quello che sta per accadere: Azmoun e Lukaku riescono a ribaltare la situazione e regalano a Mourinho 3 punti fondamentali che portano la Roma al settimo posto.

Immagine

A risultare decisivi sono i cambi dello Special One: Zalewski e Azmoun sono i protagonisti della prima rete della Roma, con il cross del polacco e il colpo di testa fulminante dell'ex Bayer Leverkusen. Falcone non può nulla.

Pochi istanti dopo, invece, è la coppia d'oro della Magica a mandare in estasi l'Olimpico: Dybala lancia in verticale per Lukaku che, dopo aver protetto palla in area, fa perno con il corpo e di sinistro insacca in rete prima di correre sotto la curva.

Il tabellino di Roma-Lecce

RETI: 72′ Almqvist, 92′ Azmoun, 94′ Lukaku.

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini (78′ Kristensen), Llorente, Ndicka; Karsdorp (78′ Zalewski), Bove (63′ Sanches), Cristante, Aouar (73′ Azmoun), El Shaarawy (78′ Belotti); Dybala, Lukaku. Allenatore: Mourinho.

LECCE (4-3-3): Falcone, Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Dorgu (63′ Gallo); Rafia (64′ Gonzalez), Ramadani, Kaba; Almqvist, Krstovic, Banda (74′ Strefezza). Allenatore: D'Aversa.

ARBITRO: Andrea Colombo.

150 CONDIVISIONI
Estasi Lecce, ribaltata la Fiorentina in 2' nel recupero: Piccoli e Dorgu gelano Italiano
Estasi Lecce, ribaltata la Fiorentina in 2' nel recupero: Piccoli e Dorgu gelano Italiano
Dybala e Pellegrini regolano la Salernitana, la Roma vince 2-1: buona anche la seconda per De Rossi
Dybala e Pellegrini regolano la Salernitana, la Roma vince 2-1: buona anche la seconda per De Rossi
L'Inter soffre ma piazza il poker all'Olimpico, la Roma perde 4-2 in rimonta: ora è a +7 sulla Juve
L'Inter soffre ma piazza il poker all'Olimpico, la Roma perde 4-2 in rimonta: ora è a +7 sulla Juve
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni