30 Agosto 2022
9:00

Lo Sporting non molla Cristiano Ronaldo, ma la tensione è alle stelle: minacce di dimissioni

Il futuro di Cristiano Ronaldo è ancora un mistero. Napoli e Sporting Lisbona tra le destinazioni possibili per il giocatore. Nel club portoghese è però scoppiata la tensione con minacce di dimissioni in caso di acquisto del fuoriclasse.
A cura di Fabrizio Rinelli

Cristiano Ronaldo al Napoli ma con un occhio anche allo Sporting Lisbona. A pochi giorni dalla fine del mercato, la trattativa che riguarda l'eventuale passaggio del portoghese al club di De Laurentiis sta lasciando la maggior parte dei tifosi partenopei con il fiato sospeso. L'eventuale inserimento di Osimhen nella trattativa, le parole di Spalletti e i presunti dialoghi di Mendes con la società sono tutti indizi che forse qualcosa davvero stia bollendo in pentola. Il giocatore è al Manchester United e ten Hag nelle prime giornate non lo sta tenendo molto in considerazione nell'undici iniziale e dopo i rifiuti di inizio ritiro è chiaro che qualcosa si sia rotto.

Cristiano Ronaldo vuole la Champions, quella che gli garantirebbe di giocare il Napoli e anche lo stesso Sporting Lisbona e non i Red Devils. Motivo per cui il potente agente del campione portoghese sta trovando disperatamente una sistemazione pur di accontentarlo. Lo Sporting rappresenta una possibilità romantica, di quelle suggestive, quasi come a voler chiudere gli ultimi anni della sua carriera nel club che l'ha lanciato da giovanissimo nel calcio professionistico. Ma c'è un ostacolo: Ruben Amorim, allenatore dei biancoverdi, sta facendo pressioni sul club affinché eviti di ingaggiare il giocatore ponendo delle conseguenze durissime alla proprietà.

Ten Hag e Cristiano Ronaldo durante la gara di Premier tra Southampton e Manchester United.
Ten Hag e Cristiano Ronaldo durante la gara di Premier tra Southampton e Manchester United.

L'allenatore dei portoghesi, secondo quanto riferisce Sky Sport UK e il Times, avrebbe espresso grosse perplessità su questa trattativa che secondo lui sarebbe deleteria per la squadra. Cristiano Ronaldo, secondo Amorim, potrebbe rovinare l'intera struttura della rosa e dello spogliatoio. Lo Sporting Lisbona ha dato nelle mani di Amorim la panchina nel 2020. Il tecnico ha guidato la squadra durante tutto il campionato nella scorsa stagione. La tensione in casa Sporting è dunque alle stelle tanto che l'allenatore sarebbe arrivato a minacciare la società di presentare le proprie dimissioni nel caso in cui avessero tesserato Cristiano Ronaldo.

A questo punto non è da escludere alcun colpo di scena. Mendes sta lavorando per capire quali margini di manovra ci siano per portare il suo assistito allo Sporting oppure al Napoli, sempre che il Manchester United garantisca almeno la quasi totalità del pagamento dello stipendio del giocatore che difficilmente questi due club possono sostenere. Saranno ore frenetiche e di tensioni infinite per capire in che modo Cristiano Ronaldo deciderà di concludere i suoi ultimi anni di carriera: non è da escludere una permanenza al Manchester United. Il suo obiettivo potrebbe anche essere quello di vincere un titolo come l'Europa League che manca nel suo palmares.

Cristiano Ronaldo rompe col Manchester:
Cristiano Ronaldo rompe col Manchester: "Mi hanno tradito". Aveva calcolato tutto da mesi
Il Manchester United dichiara guerra a Cristiano Ronaldo:
Il Manchester United dichiara guerra a Cristiano Ronaldo: "La nostra risposta sarà appropriata"
Cristiano Ronaldo e Messi pubblicano la stessa foto nello stesso momento: è uno scatto epocale
Cristiano Ronaldo e Messi pubblicano la stessa foto nello stesso momento: è uno scatto epocale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni