6.188 CONDIVISIONI
19 Luglio 2022
23:22

Le prime parole di de Ligt, uno schiaffo alla Juve: “Il Bayern è diverso, io so giocare la palla”

Matthijs de Ligt ha esaudito il suo desiderio di giocare nel Bayern Monaco e ora non sta più nella pelle. Le sue prime parole tuttavia non faranno piacere ad Allegri…
A cura di Paolo Fiorenza
6.188 CONDIVISIONI

Da oggi Matthijs de Ligt è ufficialmente un giocatore del Bayern Monaco, che lo ha annunciato in pompa magna come si conviene ad un grande acquisto. E non potrebbe essere diversamente, visto l'importo versato dalla società bavarese alla Juventus per portarsi a casa il 22enne difensore olandese. Se nella nota dei campioni di Germania si fa riferimento solo alla durata del contratto fatto firmare al giocatore, un quinquennale fino al 2027, ci pensa la Juve a far conoscere con precisione quanto ha incassato dall'operazione.

La cessione di de Ligt avviene "a fronte di un corrispettivo di 67 milioni di euro, pagabile in quattro esercizi, che potrà essere incrementato, nel corso della durata del contratto di prestazione sportiva del calciatore, per un importo non superiore a 10 milioni, al raggiungimento di specifici obiettivi sportivi". Con questa operazione, il club bianconero mette a bilancio una plusvalenza "pari a 30,7 milioni già al netto di 1,7 milioni di oneri relativi al contributo di solidarietà previsto dal regolamento FIFA".

Un ottimo incasso per la Juve, che tuttavia si è privata di un giocatore giovane su cui pensava di costruire le proprie fortune difensive negli anni a venire. Ed invece non sarà de Ligt l'erede di Chiellini e Bonucci: il club bianconero si è dovuto piegare alla volontà del calciatore, più che mai deciso a lasciare Torino dopo appena tre anni per accasarsi al Bayern. "Dobbiamo solo ringraziare la Juventus che è stata bravissima, Agnelli, Arrivabene e Cherubini. Tutto perfetto", ha detto l'avvocatessa Rafaela Pimenta che ha ereditato dallo scomparso Mino Raiola la rappresentanza dell'olandese.

Insomma alla fine l'affare ha lasciato tutti contenti e la Juve non ha perso tempo per dare ad Allegri un degno sostituto dell'ex Ajax, bruciando in poche ore l'Inter per prendersi il torinista Bremer (affare da 41 milioni più 9 di bonus). Quanto de Ligt sia al settimo cielo per il trasferimento lo dimostrano le sue prime parole da giocatore del Bayern, pronunciate al sito ufficiale: "Sono molto felice di venire a giocare in questo grande club. Il Bayern è il club di maggior successo in Germania, uno dei club di maggior successo in Europa e anche nel mondo. Fin dall'inizio ho apprezzato la dirigenza sportiva, l'allenatore e il direttivo, che mi hanno convinto. Il Bayern è un club gestito in modo eccellente con grandi obiettivi. Sono molto felice di far parte della sua storia".

C'è poi un altro passaggio dell'intervista di de Ligt che spiega bene quanto abbia contato anche il progetto tecnico del club bavarese e del suo tecnico Nagelsmann, una proposta di calcio più propositiva rispetto a quella della Juventus e di Allegri, in cui può esprimersi al meglio: "Penso che il modo in cui gioca il Bayern è lo stesso con cui ho giocato all'Ajax, mentre alla Juve era un po' diverso. Io penso di essere uno che difende, ma anche uno con qualità nel giocare il pallone". Chissà che ne penserà il buon Max a Torino…

6.188 CONDIVISIONI
Capello stuzzica De Ligt:
Capello stuzzica De Ligt: "Che differenza c'è tra Bayern e Juve?". E viene fuori la sua verità
de Ligt svela il vero motivo dell'addio alla Juve: picconate sul progetto di Agnelli
de Ligt svela il vero motivo dell'addio alla Juve: picconate sul progetto di Agnelli
L'errore di De Ligt condanna il Bayern al pareggio: ha causato il rigore decisivo allo scadere
L'errore di De Ligt condanna il Bayern al pareggio: ha causato il rigore decisivo allo scadere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni