9 Novembre 2021
8:52

Le bare di cartone in campo per augurare la retrocessione ai rivali: il derby finisce in rissa

Dopo aver vinto il derby ‘Gre-Nal’ i calciatori dell’Internacional hanno festeggiato con delle bare finte di cartone e con una lettera “B” disegnata con il colori del Tricolor: questo sfottò non è proprio andato giù ai giocatori e ai componenti dello staff del Gremio, che hanno reagito a questa provocazione e sul terreno di gioco del Beira-Rio si è scatenata una maxi-rissa dopo il 90′.
A cura di Vito Lamorte

Quello tra Internacional e Gremio è uno dei derby più sentiti del Brasile ma sabato al fischio finale è accaduta una cosa che non si vedeva da tempo: i 22 uomini in campo sono stati protagonisti di una rissa che ha scosso le coscienze di molti per il brutto spettacolo che si è visto sul rettangolo verde del Beira-Rio dopo il 90′. L'ex stella dello Shakhtar Donetsk Taison ha segnato il gol che ha deciso la partita e ha regalato al Colorado una vittoria importante ma dopo il fischio finale si è scatenata una rissa perché i giocatori dell'Inter sono andati a prendere dai tifosi e hanno portato in campo delle bare di cartone imbrattate con le tradizionali strisce blu e nere del Gremio per sfottere gli avversari.

Il Tricolor è attualmente 19°, penultimo, nella classifica del Brasileiro Serie A con 26 punti in 29 partite e rischia di retrocedere in seconda divisione: per questo motivo i giocatori dell'Internacional hanno sollevato le bare provocandoli sulla possibile retrocessione e questo, come si poteva ampiamente immaginare, non è stato preso in maniera positiva dai calciatori del Gremio. Quello tra le due Porto Alegre, capitale dello stato meridionale del Rio Grande de Sul, è uno dei derby più accesi del Brasile e non si tratta solo di sport: il Grêmio venne fondato nel 1903 da immigrati tedeschi, che proibirono ai non teutonici di partecipare mentre l'Internacional venne fondato da immigrati italiani, portoghesi e spagnoli, e fu la prima delle due squadre a permettere a giocatori stranieri di giocare negli anni '30.

Dopo la provocazione l'intera squadra del Gremio, che stava per tornare negli spogliatoi, ha guadagnato di nuovo il campo e la situazione per diversi minuti è stata completamente fuori controllo: faccia a faccia tra giocatori con steward e allenatori che hanno cercato disperatamente di separarli, spesso con scarsi risultati, e scene che poco centrano con lo sport.

Per tornare ad una pseudo normalità dopo il ‘Gre-Nal' gli arbitri hanno dovuto sudare un bel po' e chiedere l'aiuto di tutti gli addetti presenti: il difensore del Gremio, Bruno Cortez, e il centrocampista dell'Internacional, Patrick Nascimento, sono stati espulsi per condotta violenta e proprio quest'ultimo è stato preso di mira dai giocatori del Tricolor perché è stato uno dei principali provocatori.

La situazione del Gremio è molto difficile e non sono bastati gli avvicendamenti in panchina per evitare una classifica così complicata: adesso per scongiurare la terza retrocessione nella storia del club, dopo quelle del 1991 e del 2004, serve una impresa ma ci sono nove partite per compierla e rispondere agli sfottò dei rivali dell’Internacional.

Il derby finisce in una rissa selvaggia, giocatori a terra presi a calci:
Il derby finisce in una rissa selvaggia, giocatori a terra presi a calci: "Un campo di battaglia"
L'amichevole della Salernitana finisce in rissa, interviene la Digos: partita sospesa e 4 espulsi
L'amichevole della Salernitana finisce in rissa, interviene la Digos: partita sospesa e 4 espulsi
Real e Barcellona sfiorano la rissa: Jordi Alba abbatte Vinicius e in campo succede di tutto
Real e Barcellona sfiorano la rissa: Jordi Alba abbatte Vinicius e in campo succede di tutto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni