Una comunicazione ufficiale, pubblicata sul profilo Facebook del ‘Sorrento 1945' ha fatto scoprire che l'allenamento congiunto tra il club costiero e la Nocerina, in programma sabato pomeriggio, è stato sospeso dopo appena 20 minuti per eccessivo furore agonistico. Facile capire da questa breve dichiarazione che qualcosa, tanto per usare un eufemismo, sia andato storto e che i toni siano stati piuttosto alti tra le due squadre.

La Nocerina ha confermato che c'è stato troppo furore agonistico: "L’Asd Nocerina Calcio 1910 comunica che l’allenamento congiunto con il Sorrento, disputato quest’oggi allo Stadio “San Francesco”, è stato sospeso a metà del primo tempo per troppo furore agonistico creatosi tra le due compagini. Asd Nocerina Calcio 1910".

Nocerina-Sorrento sospesa per eccessivo agonismo

Dopo aver fatto dieci giorni di ritiro a Nusco, in provincia di Avellino, il Sorrento sabato scorso si è recato allo Stadio ‘San Francesco' di Nocera per giocare un'amichevole pre-stagione, ma qualcosa non è andato per il verso giusto e la partita tra Nocerina e Sorrento è stata sospesa dopo appena 20 minuti. Il motivo? Le due squadre non hanno affrontato quella partita come un'amichevole e di interventi duri ce ne sarebbero stati parecchi. E così si è deciso di stoppare l'incontro, per stoppare quel clima infuocato. Questa è la versione ufficiale, che però non trova d'accordo il direttore sporitvo del Sorrento, Antonio Amodio, che ha detto:

Non è successo niente di che tra le due squadre. Un po’ di gioco duro è maschio, in pratica sono cose che capitano spesso in occasione di amichevoli tra squadre di pari categoria. Tutto sembrava molto risolvibile, ma poi qualcuno ha deciso che dovevamo andare via.