La Lazio ritrova il sorriso in Serie A e si presenta nel migliore dei modi al match decisivo di Champions contro il Bruges. La squadra di Simone Inzaghi si è imposta con il risultato di 3-1 sul campo dello Spezia. Non è bastata una buona prestazione ai bianconeri, che hanno fatto i conti anche con la sfortuna e con due pali all’attivo. Cinica la formazione capitolina che ha ottenuto i 3 punti con le reti di Immobile e Milinkovic-Savic (di Nzola la rete dei bianconeri). 17 ora le lunghezze in classifica per una Lazio che raggiunge momentaneamente Juve, Napoli e Roma, mentre lo Spezia resta a quota 10 con 4 punti in più del Torino terzultimo.

Lo Spezia, come al solito ottimamente messo in campo da Italiano, crea non pochi problemi alla Lazio che sfrutta con cinismo le sue individualità. Partenza a spron battuto degli ospiti che dopo 3′ sfiorano la rete con Estevez, che vede il suo destro deviato in maniera provvidenziale da Reina. I capitolini però non perdonano e al quarto d'ora sbloccano il risultato con il solito Immobile all'ottavo gol di fila tra campionato e Champions, abile a sfruttare un pallone recuperato da Milinkovic-Savic, in giornata di grazia. È proprio il serbo intorno alla mezz'ora a segnare il bis, dopo il secondo palo dei padroni di casa con Bastoni e una super occasione per Gyasi. Deliziosa la punizione del centrocampista che non lascia scampo a Provedel.

Nella ripresa se Italiano inserisce Marchizza al posto dell’ammonito Bastoni, Inzaghi pensa alla Champions e al confronto con il Bruges togliendo intorno al quarto d’ora Immobile e Luis Alberto, per far posto a Caicedo e Akpa Akpro (più tardi usciranno anche Milinkovic e Leiva). A giovarne sono subito i bianconeri che riaprono i giochi con Nzola, autore di un gran gol con un tiro a giro all’angolino. Nonostante il pressing e l'entusiasmo per il ritorno in partita, i liguri non riescono a creare ulteriori pericoli degni di nota, al contrario della Lazio che segna prima con Caicedo e poi con Pereira. Entrambe le reti però sono annullate per offside, la seconda grazie all'intervento del Var.

Il tabellino di Spezia-Lazio 1-2

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, S. Bastoni (46′ Marchizza); Estevez (90′ Mastinu), M. Ricci, Maggiore (65′ Deiola); Gyasi, Nzola (90′ Piccoli), Farias (65′ Agudelo). All. Italiano
LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe (89′ Hoedt), Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic (74′ Escalante), Leiva (74′ Parolo), Luis Alberto (59′ Akpa Akpro), Marusic; Pereira, Immobile (59′ Caicedo). All. S. Inzaghi
Ammoniti: Bastoni (S), Terzi (S), Ricci (S), Akpa Akpro (L)
Marcatori:15′ Immobile (L), 33′ Milinkovic-Savic (L), 64′ Nzola (S)