C'è grande fermento intorno al Manchester City. La situazione che si è venuta a creare nei giorni successiva all'annuncio dell'esclusione delle competizioni europee per due anni e le possibili ripercussioni a livello di societario, sono subito partite le ipotesi sulle partenze di Guardiola e dei suoi ragazzi per altri lidi. Tra le tante voci che riguardano la rosa dei Citizens, nelle ultime ore il The Sun, ha parlato di un interessamento della Juventus per Gabriel Jesus. In Inghilterra sono piuttosto certi di questo corteggiamento e il tabloid ha spiegato come la società bianconera stia provando a convincere l'attaccante brasiliano proprio basandosi sui problemi del club britannico con la Uefa e il budget per l'operazione sarebbe di circa 70 milioni di euro.

La situazione in casa Manchester City e il ricorso in atto

In questo momento dall'ambiente del Manchester City sembra esserci compattezza in merito alla situazione che si è venuta a creare e Pep Guardiola vuole la sua squadra concentrata sugli obiettivi stagionali rimasti. La società inglese ha fatto ricorso al Tas ma in molti ipotizzano una fuga generale dei campioni in rosa, nonostante lo stesso tecnico catalano abbia garantito la sua permanenza al 100%. Il primo nome è quello di Gabriel Jesus e sulle sue tracce gli inglesi darebbero la Juventus, una delle società indicate dai supporter dei Citizens come autrici della cospirazione nei confronti del loro club.

L’articolo 14 del regolamento FIFA inguai il City

Secondo quanto ha scritto dal tabloid Telegraph, i calciatori del Manchester City potrebbero andare via sfruttando l’articolo 14 del regolamento sui giocatori e sui trasferimenti, stabilito pochi mesi fa dalla FIFA. L’articolo 14.2. consente ai calciatori e al club di chiudere un contratto se si può dimostrare che si verifica una ‘giusta causa’, e l’esclusione dalle coppe europee potrebbe rappresentare una giusta causa.