442 CONDIVISIONI

La Juve con 4 tiri ha meritato di vincere più della Fiorentina con 25: lo dice un dato incredibile

La Juventus ha battuto la Fiorentina con merito tirando in porta solo 4 volte contro le 25 conclusioni della viola. Un dato incredibile mostra il successo tattico di Allegri.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
442 CONDIVISIONI
Immagine

Allegri ritrova il "corto muso". Lo 0-1 della Juventus sulla Fiorentina ha riproposto un risultato tipico della vecchia squadra bianconera allenata da Max che negli ultimi anni ha fatto il pieno di Scudetti. Piaccia o no, i bianconeri hanno ritrovato quello stile di gioco che interpreta l'idea del suo allenatore ma in maniera più "educata". La costruzione delle poche azioni viste al Franchi della Juventus sono comunque frutto di uno studio, di una ricerca, di una riflessione fatta da Allegri e dal suo staff sulle scelte tattiche da adottare in questa stagione.

Il gol di Miretti è stato infatti generato al termine di un'azione corale dei bianconeri cominciata dalla difesa e finita con l'inserimento in verticale nell'area piccola del centrocampista juventino. Azioni che difficilmente eravamo abituati a vedere negli ultimi due anni quando Allegri è ritornato sulla panchina della Vecchia Signora. I numeri testimoniano i tiri in porta della Fiorentina, ovvero 25, contro i 4 della Juventus che però ha trovato un gol. Ma in quell'enorme numero di conclusioni della viola verso la porta di Szczesny la squadra di Italiano ha prodotto solo lo 0,68 di XG, ovvero pochissime occasioni da gol degne di nota o che abbiano preoccupato i bianconeri rispetto alla squadra di Allegri.

Entrate nel linguaggio comune da tempo, le "expected goals" sono una misura statistica della qualità delle occasioni da goal e della probabilità che vengano segnate. In questo senso dunque il piano gara di Allegri, che ha tutta una serie di difetti, ha comunque funzionato alla perfezione perché non solo la Fiorentina non ha segnato, ma non ha neanche creato vere occasioni se con 25 tiri ha prodotto una percentuale bassa di XG. La Juventus ha concesso poche volte alla viola di entrare in area di rigore tant'è che Italiano ha dovuto subito cambiare la punta con la staffetta Beltran-Nzola dopo soli 45 minuti di gioco. Nonostante questo, alla fine, con 25 tiri la Fiorentina è riuscita a produrre lo 0,68 di XG mentre la Juventus lo 0,86 con sole 4 conclusioni.

Grafico statistico Fiorentina-Juventus (understat.com)
Grafico statistico Fiorentina-Juventus (understat.com)

Le difficoltà però non erano dell'attaccante in sé, ma la difficoltà di costruire un'azione ben manovrata con un posizionamento difensivo così forte. Rugani, Bremer e Gatti sono stati perfetti, stretti e vicini per non concedere imbucate verticali alla viola. Ma soprattutto il centrocampo, con McKennie e Rabiot in primis, hanno permesso alla retroguardia bianconera di difendere con maggiore tranquillità forti dello scudo creato proprio dai due mediani. Ecco perché alla fine della partita le statistiche mostrano anche un possesso palla viola più alto e pari al 68% contro il 32% dei bianconeri che hanno tenuto palla per un totale di 17 minuti contro i 36 della Fiorentina.

Le statistiche di Fiorentina-Juventus.
Le statistiche di Fiorentina-Juventus.

Allegri ha ritrovato dunque la sua identità di squadra ricercata anche nel corso di questi travagliati due anni. Quella con la Fiorentina è sembrata per certi versi la sfida vinta dalla Juventus a Napoli qualche anno fa con gol di Gonzalo Higuain, il grande ex. In quell'occasione, stagione 2017/2018, Allegri puntò su un centrocampista in più, Matuidi (sarà decisivo), per provare a soffrire meno la mediana avversaria. Come accaduto contro la Fiorentina le verticalizzazioni sono state quasi nulle con la viola costretta a cross al centro quasi sempre preda dei giocatori bianconeri. Tant'è che Italiano nel finale è stato costretto a mettere davanti anche il difensore Mina per accrescere i centimetri nell'area di rigore bianconera. Insomma, una vittoria alla Max a cui sono bastati 4 tiri (3 in porta) per fare quel passettino in più della Fiorentina: di corto muso…

442 CONDIVISIONI
L'agente di Bonaventura attacca la Fiorentina dopo l'affare Juve sfumato: "Sono persone permalose"
L'agente di Bonaventura attacca la Fiorentina dopo l'affare Juve sfumato: "Sono persone permalose"
Inter in fuga Scudetto, batte la Juve e scappa a +4: l'autogol di Gatti condanna i bianconeri
Inter in fuga Scudetto, batte la Juve e scappa a +4: l'autogol di Gatti condanna i bianconeri
De Laurentiis racconta com'è finita con Giuntoli: "Per 4 milioni buttati, vattene alla Juve"
De Laurentiis racconta com'è finita con Giuntoli: "Per 4 milioni buttati, vattene alla Juve"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views