148 CONDIVISIONI
11 Settembre 2021
21:36

La frecciata di De Laurentiis a Gattuso: “Spalletti non si offende a differenza di altri”

Il presidente degli azzurri, Aurelio De Laurentiis, è contento per la vittoria degli azzurri sulla Juventus e ai microfoni di DAZN ha espresso tutto la sua soddisfazione: “Peccato per l’errore iniziale, ma abbiamo sempre attaccato: grazie anche ai tifosi”. Il numero uno ha elogiato Spalletti: “È super e non si offende mai, a differenza di altri…”.
A cura di Vito Lamorte
148 CONDIVISIONI

Aurelio De Laurentiis è visibilmente soddisfatto della vittoria del suo Napoli contro la Juventus nella gara valida per la terza giornata della Serie A 2021-2022. Il numero uno del club azzurro dopo il 2-1 sui bianconeri il presidente dei partenopei alle telecamere di DAZN ha elogiato Luciano Spalletti e il suo lavoro: "L’entusiasmo ci deve essere e si deve condividere nella vita altrimenti sarebbe triste. Sono proprio contento per quest’inizio, devo fare i complimenti a Spalletti che è un uomo molto ordinato, diligente, che gestisce le cose con fermezza, fa giocare la squadra molto bene e non si offende e non ha fantasmi nel suo ego se gli chiedo qualche chiarimento come succedeva con gli altri". Sembra evidente il riferimento all'ex allenatore del Napoli Rino Gattuso e probabilmente anche a Maurizio Sarri, con cui il numero uno azzurro non ha avuto un rapporto disteso e la separazione è stata piuttosto turbolenta.

Il presidente del Napoli si è soffermato sull'andamento del match dello stadio Maradona e ha elogiato l'atteggiamento sia dei suoi ragazzi che del pubblico presente: "Siamo stati quasi sempre in attacco, spiace per l’errore iniziale (di Manolas, ndr), questa è una gara che poteva chiudersi 2-0. E grazie sempre al pubblico, il cui comportamento è stato encomiabile”.

Infine De Laurentiis ha voluto lanciare il suo appello in merito alla situazione che riguarda la trasferta in casa del Leicester per il primo turno di Europa League: in Inghilterra le regole sulla quarantena non consentirebbero agli azzurri di schierare alcuni giocatori tra cui il portiere Ospina e Osimhen e il presidente si sta muovendo per sbloccare questa situazione. ADL in merito a questa vicenda si è espresso così: "Purtroppo noi combattiamo contro il Covid e le istituzioni nazionali e del calcio. Per esempio, io ho sempre detto che non si possono fare più di un tot di partite all’anno. Mi fa piacere andare a giocare contro il Leicester che ha vinto uno scudetto e gioca molto bene, ma adesso il problema da risolvere è farsi accettare da Boris Johnson in Inghilterra, perché giocare senza portiere e Osimhen sarebbe assurdo. Stamattina ho parlato con Marchetti dell’Uefa e mi ha rasserenato dicendo che il mio messaggio è stato girato al governo inglese. Per fortuna giochiamo giovedì. Si dovrebbe fare un discorso equiparato per tutti quanti, ma ognuno gioca la sua personale partita e avendo più giorni a disposizione, speriamo che si convincano almeno per giovedì”.

148 CONDIVISIONI
La frecciata di Demme a Gattuso e l'elogio di Spalletti: "Vede cose che altri non vedono"
La frecciata di Demme a Gattuso e l'elogio di Spalletti: "Vede cose che altri non vedono"
Il Napoli e la tegola Coppa d'Africa: "Può chiedere il rinvio delle gare di Serie A, articolo 48"
Il Napoli e la tegola Coppa d'Africa: "Può chiedere il rinvio delle gare di Serie A, articolo 48"
Il messaggio di Spalletti prima di Roma-Napoli: "Fischi? Non li merito. È la partita della mia vita"
Il messaggio di Spalletti prima di Roma-Napoli: "Fischi? Non li merito. È la partita della mia vita"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni