14 Settembre 2021
11:39

Klose torna a sorridere dopo la trombosi: “Sto bene e ora voglio ricominciare ad allenare”

Miroslav Klose può tornare a sorridere dopo alcuni mesi difficili. All’ex attaccante della Lazio, che fino allo scorso maggio era collaboratore tecnico al Bayern, erano state riscontrate due trombosi alle gambe. Una condizione che l’ha portato a lasciare il calcio per diverso tempo prima del via libera da parte dei medici: “Ora sto bene e voglio tornare ad allenare”.
A cura di Fabrizio Rinelli

Torna il sorriso sul volto di Miroslav Klose. L'ex attaccante tedesco che in Italia abbiamo potuto apprezzare nei suoi ultimi anni di carriera con la maglia della Lazio, è tornato a parlare di ciò che gli era accaduto lo scorso mese di maggio quando gli furono diagnosticate due trombosi alle gambe. Un problema non di poco conto che ha portato Klose a dover lasciare momentaneamente il suo ruolo di assistente allenatore al Bayern Monaco rifiutando anche la proposta di Flick come vice alla guida della Nazionale tedesca.

Klose avrebbe dovuto allenare il Fortuna Dusseldorf in Zweite Bundesliga in questa stagione, ma proprio a causa di questo problema ha dovuto rifiutare l'incarico. Oggi la rinascita e le parole dell'attaccante della Germania, miglior marcatore di tutti i tempi ai Mondiali con la nazionale tedesca, rivelate in un'intervista a ‘Kicker' in cui sottolinea di stare bene e soprattutto di aver avuto il libera da parte dei medici. "È di nuovo tutto a posto. Non sento più niente. Da un mese e mezzo sono in grado di fare tutto: calcio, tennis, corsa. I medici mi hanno dato il via libera"

Le parole di Klose: "Finalmente possiamo ricominciare"

Klose si è dunque completamente ristabilito per tornare a rivivere le gioie del calcio con l'augurio che possa presto trovare una squadra da allenare: "Finalmente possiamo ricominciare" ha ribadito nel corso dell'intervista che vuole dimostrare il suo valore anche come allenatore: "Anche sono stato un giocatore ed è per questo che sarò uno di loro anche come allenatore – ha detto – Da giocatore sono stato a grandi livelli, ma sempre facendo gradino dopo gradino, ed è così che voglio approcciarmi come allenatore".

L’ex Lazio, finora, ha vissuto un' esperienza da collaboratore tecnico di Loew alla Germania, nell’U17 del Bayern e da vice di Flick. Avrebbe dovuto guidare il Fortuna Dusseldorf in Zweite Bundesliga ma la trombosi ha bloccato tutto. "Aveva un forte dolore alla gamba che col passare del tempo peggiorava – raccontò solo pochi mesi fa – Mi sono fatto visitare dai medici del Bayern, pensavo di avere un nervo schiacciato o qualcosa del genere. La diagnosi è stata un po' uno shock per me: due trombosi alla gamba".

Ibrahimovic allontana il ritiro: "Mi sento ancora il più forte di tutti"
Ibrahimovic allontana il ritiro: "Mi sento ancora il più forte di tutti"
Lo sfogo di Pioli dopo Spezia-Milan: "Questo campo non è adatto per la Serie A, non va bene"
Lo sfogo di Pioli dopo Spezia-Milan: "Questo campo non è adatto per la Serie A, non va bene"
Cannavaro è tornato in Italia, cerca una nuova squadra: "In Cina situazione insostenibile"
Cannavaro è tornato in Italia, cerca una nuova squadra: "In Cina situazione insostenibile"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni