"Chi giocherà domani? Lo valuteremo oggi e domattina, capendo chi ha bisogno di riposare e chi può giocare"Maurizio Sarri alla vigilia di Juventus-Roma, partita valida per la 38ª giornata di Serie A e che si giocherà domani sera alle ore 20:45 all’Allianz Stadium quando verrà festeggiato lo scudetto 36 della storia bianconera. Nel corso della conferenza stampa l’allenatore bianconero si è soffermato sulla polemica in merito ai calendari di cui si è reso protagonista dopo la sconfitta di Cagliari: "Non ho mai detto sbagliato. Polemica con la Lega? No, io ho fatto solo una constatazione. Dal 20 luglio al primo agosto ci sono state 5 partite, poi uno si deve adeguare al calendario. Poi io non è che non mi rendo conto le difficoltà di fare i calendari. Non è facile per noi adeguarci ma non è facile neanche per loro crearli”.

A chi aveva etichettato come alibi la sua polemica sui calendari per cercare di nascondere problemi all'interno del gruppo Sarri ha risposto così: "Se parlo un italiano decente non ci sono letture differenti da una costituzione. È un calendario difficile e dobbiamo fare il meglio. Non ci sono secondi pensieri a riguardo”.

La Juventus ha già la mente alla gara di Champions League contro il Lione e alla domanda se è "meglio giocare o arrivare freschi" il tecnico campione d'Italia ha affermato: "È un discorso che abbiamo fatto anche un mese fa. Non si sa cosa sia meglio, sono tutti eventi straordinari. Ci vuole grande capacità di adattamento e chi ne avrà di più farà meglio”.

In merito alla partita contro la Roma di domani l'allenatore bianconero ha fatto capire che verranno fatte le dovute considerazioni in vista della gara di Champions: "Fra domani e venerdì ci sarà tanta differenza a livello mentale. È comprensibile che a livello emotivo ci sia una fase down, dovremo essere bravi a recuperare tutte le energie possibili. Giocherà chi non rischia nulla e cercheremo di fare una bella festa". 

Sulla presenza di Cristiano Ronaldo e Aaron Ramsey contro i giallorossi ha affermato: "CR7 è uno di quelli che ha giocato di più, si sentiva pronto a scendere in campo, valuteremo. Ramsey forse rientra in gruppo oggi, domani non so se ci sarà, ma per la Champions penso abbia possibilità". 

Sulla situazione medica di Paulo Dybala ha detto "È in mano allo staff medico. Mi hanno detto che il recupero prosegue bene, ma non so quando rientra" e, infine, Maurizio Sarri si è soffermato sulla necessità di staccare per la sua squadra prima della nuova stagione: "In un lavoro come questo è necessario dopo che vivi per tanti mesi in attività. Venti giorni dovrebbero essere obbligatori, mi auguro che tutto possa ripartire quando giocatori e tecnici potranno recuperare energie, speriamo sia possibile perché sarebbe importante per tutti".