Fabio Paratici fa il punto sul momento della Juventus nel pre-partita di Milan-Juventus, semifinale d'andata della Coppa Italia 2019/2020. Il direttore sportivo della Juve ha toccato tanti temi ai microfoni della Rai: dal rendimento recente della Vecchia Signora al futuro di Sarri, passando per il destino di Cristiano Ronaldo e Dybala in bianconero.

Paratici su Sarri, Cristiano Ronaldo e Dybala

Inevitabile partire da un'analisi su Maurizio Sarri e i risultati recenti della Juventus: due sconfitte nelle ultime due trasferte di campionato e vantaggio sull'Inter dilapidato, con l'aggancio ad opera dei nerazzurri al primo posto della classifica. Da parte della Juve, però, resiste la massima fiducia nei confronti del tecnico toscano scelto la scorsa estate al posto di Massimiliano Allegri.

"Su Sarri abbiamo idee chiare che vanno al di là di una partita fatta bene o male. Questo è il mio decimo anno di Juventus, siamo sempre riusciti a cambiare restando competitivi e vincendo. Anche quest'anno siamo in linea con le aspettative e siamo in sintonia con l'allenatore.

I due calciatori più discussi in casa Juve restano sempre Cristiano Ronaldo, inevitabilmente, e Paulo Dybala. Su entrambi Paratici è pronto a garantire per un lungo futuro in bianconero. Sul portoghese, in particolare, la risposta sulla permanenza in Italia è perentoria.

"Se Cristiano Ronaldo resta? Non ci sono dubbi. Di Dybala siamo contenti, è il nostro 10, ci abbiamo investito tanto. Speriamo possa diventare il Messi della Juventus".

In chiusura Paratici ha archiviato con una battuta il ‘caso' della cena che si è tenuta nei giorni scorsi tra Agnelli e Sarri, alla presenza dello stesso Paratici. Un appuntamento di routine, come raccontato dal dirigente bianconero.

"Il presidente ci tiene a far conoscere al mister i ristoranti di Torino. Abbiamo mangiato pesce e molto bene".