Dopo le diverse gare rinviate lo scorso weekend a causa dell'emergenza Coronavirus, la Lega Calcio di Serie A ha chiesto al Governo di poter disputare le prossime gare di campionato a porte chiuse e così è sempre più probabile che uno dei match che può decidere la volata scudetto possa essere giocato senza pubblico. Domenica 1 marzo all'Allianz Stadium di Torino alle ore 20:45 è in programma Juventus-Inter ed è sempre più probabile che il derby d'Italia si disputi senza il pubblico: a confermare questa possibilità è stato anche il presidente bianconero Andrea Agnelli ma nel caso in cui il match dovesse essere confermata questa ipotesi si aprirebbe un dibattito intorno al rimborso dei biglietti.

Già nelle scorse ore si è discusso delle condizioni di vendita pubblicate dal club bianconero sul proprio sito e all’articolo 6 di tale regolamento vi è il "non diritto al rimborso in caso di obbligo a giocare a porte chiuse": una situazione per cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato starebbe lavorando e che vedrebbe coinvolti non solo in bianconeri ma altre otto squadre, tra cui quella nerazzurra.

Juventus-Inter, cosa dice il regolamento sul rimborso dei biglietti

Il regolamento della Juventus per il ticketing all'articolo 6 spiega che non vi è diritto al rimborso:

Come previsto dal regolamento della Lega Nazionale Professionisti Serie A – F.I.G.C., in caso di sospensione delle gare dopo l’inizio del secondo tempo, il titolo di accesso non sarà valido per la gara di recupero.

*L’obbligo di giocare partite a porte chiuse, e/o eventuali chiusure di settori, e/o l’eventuale squalifica del campo e la disputa di partite in campo neutro, disposti per Legge o provvedimento di autorità pubbliche o sportive, non genereranno diritto al rimborso e le spese di trasferta saranno a carico del titolare del titolo di accesso*.

La predetta limitazione non opera nei casi di inadempimento colpevole ex art. 1218 c.c. della Juventus, restando inteso che non può essere considerato inadempimento colpevole di Juventus l’impossibilità di assistere alla partita per cause di forza maggiore, caso fortuito o per disposizioni degli organismi o delle Autorità competenti in seguito a fatti e/o eventi non dipendenti da responsabilità diretta di Juventus.