https://twitter.com/juventusfc/status/1227562459776589824
in foto: https://twitter.com/juventusfc/status/1227562459776589824

È partito il conto alla rovescia in casa Juventus per il ritorno in campo di Giorgio Chiellini. Il percorso di recupero dell'esperto difensore bianconero procede a gonfie vele e nella giornata di oggi, sono arrivati anche i primi minuti in una partitella. Il classe 1984 infatti ha collezionato 40′ nella sfida tra la selezione mista delle Giovanili bianconere e il Chisola, compagine d'Eccellenza. Un modo per ritrovare il feeling con il pallone.

Juventus, per Giorgio Chiellini 40 minuti nella partitella

Si avvicina il momento del rientro di Giorgio Chiellini. L'esperto difensore della Juventus e della Nazionale, dopo il ritorno agli allenamenti dei giorni scorsi, ha collezionato i primi minuti in una partitella. Il centrale reduce dalla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro ad inizio stagione, è sceso in campo oggi in una selezione mista delle Giovanili bianconere sul campo del Chisola. Chiello ha collezionato 20′ per tempo, contro la formazione che milita nel campionato di Eccellenza. Una sgambata di 40 minuti per il calciatore che ha dato segnali positivi.

Come sta Giorgio Chiellini, le parole di Sarri sul recupero del difensore della Juventus

Come sta Giorgio Chiellini? Come procede dunque il suo recupero? Il difensore ha dato segnali positivi come confermato da mister Sarri nella conferenza stampa della vigilia dell'andata di Coppa Italia tra Milan e Juventus: "Chiellini ha fatto 50 minuti di partita in una rappresentativa giovanile, ha fatto bene, ha bisogno ancora di un paio di prove a questo livello, ma la strada sembra buona". Nei prossimi giorni dunque il perno della difesa bianconera proseguirà il lavoro personalizzato, aumentando a poco a poco, gli allenamenti con i compagni

Quando tornerà in campo Giorgio Chiellini, le ultime sui tempi di recupero

Quando tornerà dunque in campo Giorgio Chiellini? Al momento tutto lascia presagire un rientrato tra fine febbraio e inizio marzo per il difensore, in linea con i tempi di recupero stabiliti dopo il grave infortunio ovvero di circa sei mesi. Una buona notizia per Maurizio Sarri che potrebbe ritrovarlo per la fase più calda della stagione, e per Roberto Mancini in vista dei prossimi Campionati Europei in programma a giugno