Quali sono le condizioni di Douglas Costa dopo l'infortunio muscolare subito a Firenze? Quali sono i tempi di recupero e quando potrà giocare di nuovo? L'esterno d'attacco brasiliano s'è fermato il 14 settembre scorso per una lesione muscolare di medio grado al muscolo semi-membranoso della coscia destra. Occorrerà un mese perché possa ristabilirsi e tornare a disposizione di Maurizio Sarri: c'è già una data segnata in calendario, il 19 ottobre alla ripresa del campionato dopo la sosta programmata per gli impegni della Nazionale che andrà in campo le gare di qualificazione a Euro 2020. Allora la Juventus giocherà in casa contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic.

Come procede il piano di recupero, le condizioni di Douglas Costa

Non c'è fretta. Il piano di recupero dell'ex Bayern Monaco procede senza forzare i tempi e con la massima cautela rispetto a infortuni di questo tipo che – se curati male – rischiano di compromettere l'intera stagione. Douglas Costa risponde bene ai test ma la volontà preminente è accompagnarlo serenamente verso la guarigione così da averlo pronto quando la fase a gironi di Champions e le sfide in campionato entreranno nella momento più caldo.

Quali partite salta ancora: Spal, Inter e Leverkusen

Dopo aver saltato Verona e Brescia, il sudamericano sarà assente anche contro la Spal e soprattutto contro l'Inter nel derby d'Italia (6 ottobre). Douglas Costa resterà fuori anche dalla lista dei convocati per la Champions League con il Bayer Leverkusen (1 ottobre) e dovrebbe essere a disposizione per il 22, quando a Torino ci sarà l'incontro con la Lokomotiv Mosca.

Oltre al brasiliano preoccupa Dybala, nulla di grave per CR7

Il forfait obbligato di Douglas Costa rischia non essere l'unico in occasione della prossima gara di campionato: restano da valutare sia le condizioni di Cristiano Ronaldo (tenuto a riposo precauzionale contro il Brescia per un affaticamento muscolare) sia quelle di Paulo Dybala. Su quest'ultimo ha espresso preoccupazione lo stesso Sarri. "Paulo ha fatto bene ma ha un problema, speriamo di recuperarlo per la prossima partita – le parole del tecnico in conferenza stampa -. Come sta Ronaldo? Non so ancora se ci sarà, parlerà con i medici e poi vedremo ma in linea di massima c'è nulla di preoccupante".