210 CONDIVISIONI
19 Maggio 2022
13:48

Joaquin non si ritira: a 40 anni “el Pisha” continuerà a giocare con la maglia del Betis

Dopo le indiscrezioni durante i festeggiamenti per l’ultima Copa del Rey, è arrivata la conferma della società: “Già raggiunto un accordo verbale per un’altra stagione”
A cura di Alessio Pediglieri
210 CONDIVISIONI

Lo aveva sussurrato all'indomani della straordinaria vittoria in Copa del Rey dove aveva trascinato al successo il Betis Siviglia dopo una assenza lunga 17 anni. Ora, la conferma praticamente ufficiale, che è arrivata direttamente dal club: Joaquín Sánchez Rodríguez, noto ai più semplicemente come Joaquin continuerà a giocare, senza guardare la carta d'identità che indica già 40 anni. Lo ha detto il presidente del club spagnolo che ha rinnovato l'accordo con il giocatore per un'altra stagione, poi si vedrà.

Poteva essere il perfetto Canto del Cigno, con il classico successo a coronamento di una carriera importante, vissuta tra Spagna e Italia, ma alla fine "el Pisha" ha deciso di rilanciare la propria sfida personale all'età, agli avversari e al campo: il classe 1981 non si ritira, anzi rilancia proprio sull'onda lunga dell'entusiasmo di aver conquistato la sua terza Copa del Rey con la sua società di sempre, il Betis, dove tutto ebbe inizio nel lontano 2000 e dove tutto si concluderà non prima del 2023. In mezzo, il Malaga, il Valencia e la Fiorentina che ingaggiò lo spagnolo a cavallo tra il 2013 e il 2015 prima del rientro nella famiglia biancoverde di Siviglia.

Da capitano del Betis e con un altro trofeo in bacheca, Joaquin aveva infatti annunciato di voler continuare a giocare per un'altra stagione, dopo una profonda riflessione sull'eventuale ritiro e la sua nuova vita lontano dal calcio, a fine stagione: "Non so se rovinerò i piani a qualcuno, ma ormai credo di aver deciso: giocherò un altro anno" aveva detto allo "Estadio Deportivo" durante i festeggiamenti. Molti avevano pensato all'euforia del momento per il 40enne in scadenza di contratto col Betis, ma alla fine tutto si è tramutato in certezza. "Joaquin ha deciso di rimanere, lo aveva anticipato nei festeggiamenti per la Coppa del Re e abbiamo raggiunto già un accordo verbale per un'altra stagione" ha confermato Angel Haro, presidente del Betis.

Un rinnovo che rilancia la sfida ripartendo dal successo in finale contro il Valencia ai rigori, per la sua terza Copa, la seconda con la maglia del Betis, il primo nel club spagnolo a raggiungere un tale risultato. E adesso, dopo avere tirato uno dei rigori decisivi, capitan Joaquin è pronto a ripetersi e vista la sua importanza nello spogliatoio e la considerazione all'interno del club, la sua storia si tinge di un nuovo capitolo. in attesa del finale.

210 CONDIVISIONI
Calhanoglu impietosito da Ibrahimovic: “Ha 40 anni, alla sua età non farei certe cose”
Calhanoglu impietosito da Ibrahimovic: “Ha 40 anni, alla sua età non farei certe cose”
La spiegazione sul flop di Lukaku al Chelsea, bordata sulla Serie A:
La spiegazione sul flop di Lukaku al Chelsea, bordata sulla Serie A: "Lì si gioca fino a 40 anni"
L'ultimo ruggito del leone Dani Alves:
L'ultimo ruggito del leone Dani Alves: "Hanno provato a licenziarmi, ma non ci sono riusciti"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni