0 CONDIVISIONI

Intrigo Zidane, tutti lo vogliono allo United ma è legato da un patto al Marsiglia: c’entra l’Arabia

Il dopo ten Hag al Manchester United per tutti porta il nome di Zinedine Zidane, il tecnico francese disoccupato dal lontano 2021. Ma se per tutti è lui il nuovo allenatore dei red devils, non tutti sanno che si è già votato al Marsiglia con una promessa precisa e irrinunciabile.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Pediglieri
0 CONDIVISIONI
Immagine

Dopo l'ultimo naufragio in Carabao Cup contro il Newcastle, a Manchester sponda United ci si sta interrogando sull'immediato futuro di ten Hag e si fa sempre più insistente un'unica voce che porta come primo e assoluto candidato Zinedine Zidane. Il tecnico francese è infatti disoccupato dallo scorso 2021 ma potrebbe finire in Premier solamente per pochi mesi, vista la promessa stretta con l'Olympique Marsiglia tempo fa.

Tra gli allenatori più vincenti e apprezzati in circolazione senza un contratto c'è sicuramente ‘Zizou' che dopo l'ultima esperienza al Real Madrid è ancora in osservazione: dall'estate 2021, l'ex stella francese del calcio mondiale non ha mai accettato alcuna offerta presentatagli sul tavolo, preferendo valutare la situazione con progetti a lungo termine, tra cui ne è emerso uno in particolare. Che lo legherebbe all'Olympique Marsiglia.

ten Hag sulla panchina dello United: inizio disastroso in Premier, con 5 sconfitte nelle prime 10 giornate
ten Hag sulla panchina dello United: inizio disastroso in Premier, con 5 sconfitte nelle prime 10 giornate

Al momento è semplicemente un'indiscrezione, rilanciata in questi giorni particolari in cui il nome di Zidane è stato avvicinato a quello del Manchester United: il destino di ten Hag appare infatti segnato indelebilmente dai risultati pessimi fin qui conseguiti. L'ottavo posto in Premier con 5 vittorie e altrettante sconfitte ha già tagliato i red devils da ogni discorso sul titolo dopo pochi mesi e la doccia fredda ad Old Trafford in Carabao Cup col Newcastle che ha passeggiato sui resti di una squadra umiliata di fronte al proprio pubblico 3-0, ha fatto il resto.

Così, ecco il sostituto perfetto: Zinedine Zidane, che ha già mostrato e dimostrato di essere un tecnico ideale per tornare a vincere sia in Inghilterra che in Europa. Per la stampa è cosa praticamente fatta, un'autostrada senza corsie d'emergenza che corre diritta fino nel cuore rosso di Manchester. Eppure, ci potrebbe essere un problema perché se è vero che Zizou è già atteso e idolatrato dai tifosi United è pur realistico che la sua permanenza potrebbe durare l'arco di qualche mese, senza avere la possibilità di mettere radici.

Zinedine Zidane festeggia l'ultimo titolo spagnolo col Real Madrid nella stagione 2019-2020
Zinedine Zidane festeggia l'ultimo titolo spagnolo col Real Madrid nella stagione 2019-2020

Dietro le quinte di un possibile accordo con il club inglese, si celerebbe un altro patto, stretto da Zidane in tempi non sospetti che lo porterebbe a Marsiglia, società con cui avrebbe un accordo d'onore di allenare se scattasse una precisa condizione. Secondo il notiziario francese "France Blue Provence", Zidane infatti avrebbe accettato di tornare al suo ex club, l'Olympique de Marsiglia in cui militò per pochi mesi all'età di 13 anni, per diventare il loro nuovo allenatore. Una decisione che sarebbe stata presa a soddisfazione di una condizione chiara, però: il media francese afferma infatti che Zidane accetterebbe unicamente nel momento in cui la vendita del club all'Arabia Saudita andasse avanti.

L'interesse arabo nell'acquisizione di diverse società europee è fatto risaputo e nei mesi scorsi era girata anche voce attorno al Marsiglia per un presunto reale interessamento. La potenza economica del Medio Oriente si era rivolta così anche al possibile acquisto della squadra francese col preciso intento di  renderla "il Newcastle di Francia". Ed erano circolate anche le prime cifre: mettere a disposizione un budget per il calciomercato non inferiore ai 300 milioni di euro. Un progetto ambizioso e ricco, davanti al quale anche Zidane rischia di cedere la prossima estate e che tiene ben presente, malgrado la reale possibilità attuale di togliersi qualche soddisfazione in Premier.

0 CONDIVISIONI
Hojlund si è preso il Manchester United con i suoi gol: segna da cinque partite consecutive
Hojlund si è preso il Manchester United con i suoi gol: segna da cinque partite consecutive
Gary Neville e Roy Keane lanciano gravi accuse di doping su squadre italiane: "Non erano pulite"
Gary Neville e Roy Keane lanciano gravi accuse di doping su squadre italiane: "Non erano pulite"
Bruno Fernandes simula, protesta e poi si rialza per giocare: un video lo smaschera, è imbarazzante
Bruno Fernandes simula, protesta e poi si rialza per giocare: un video lo smaschera, è imbarazzante
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views