L'Inter ha ufficialmente presentato la sua nuova home kit per la stagione 2020/2021. Il lancio della prima maglia, quella con cui la squadra di Antonio Conte scenderà in campo principalmente nelle partite casalinghe, ha però creato un terremoto tra i tifosi nerazzurri e dalle parti della Pinetina. Il motivo dell'insurrezione del popolo interista è quel ‘design' decisamente azzardato, con strisce a zig zag, che non è ovviamente piaciuto a chi ha a cuore le sorti della squadra milanese.

Rivelata al grande pubblico dalla società e dallo sponsor tecnico (la Nike) con slogan decisamente entusiastici, la nuova divisa per il prossimo campionato ha così raccolto i commenti molto acidi dei follower nerazzurri. Alcuni irripetibili, altri meno. "Che orrore", ha infatti postato un tifoso. Ma non è stato il solo a commentare negativamente la nuova maglia: "È una vergogna. Mi domando come si faccia ad accettare una schifezza simile", "Pensavo di aver visto tutto con quella da fantino della Juventus, ma qui andiamo ben oltre", "Orrenda. Come rovinare una maglia storica", "La maglia più brutta della nostra storia".

La nuova maglia già in campo con il Brescia?

Tra i moltissimi messaggi lasciati sui canali interisti dai tifosi, è molto difficile trovare qualche commento positivo e a nulla sono servite le giustificazioni di chi l'ha pensata in questo modo. "La grafica a zig-zag è alla base del design post-modernista ed è anche un richiamo al Biscione", ha infatti spiegato inutilmente Scott Munson, vice presidente di Nike Football Apparel. I tifosi se ne facciano però una ragione, perché la nuova maglia a zig zag dovrebbe essere utilizzata già dalla prossima partita contro il Brescia. Per chi volesse invece acquistarla, dalle prossime ore la nuova home kit sarà invece disponibile online e presso l’Inter Store di Milano.