L'avventura a Milano di Alexis Sanchez potrebbe finire già il prossimo giugno. Secondo quanto riporta il tabloid Daily Star il Manchester United ha deciso "di dare al giocatore un'altra possibilità di mettersi alla prova a Old Trafford" e dopo la fine del prestito secco all'Inter tornerà alla base. Il tabloid britannico ha affermato che "Ed Woodward ha detto a Sanchez e ai suoi agenti che non gli sarà permesso di restare in via definitiva all'Inter o di andare in un altro club. Al contrario, l'ala parteciperà al tour pre-campionato dello United con l'obiettivo di reintegrarsi nella squadra di Ole Gunnar Solskjaer". Il cileno non riscuote molta approvazione tra i compagni ma Solskjaer crede possa ancora avere successo con la maglia dei Red Devils ed è disposto a dargli un'altra possibilità.

Alexis Sanchez, però, non è affatto convinto di voler tornare all'Old Trafford e sarebbe riluttante all'idea di tornare allo United": il Nino Maravilla vorrebbe rimanere in Serie A ma il Manchester United è cosciente che potrebbe essere difficile trovare un acquirente permanente per Sanchez e vuole capire se l'investimento fatto nel gennaio del 2018 può dare i suoi frutti all'Old Trafford una volta per tutte.

Solskjaer: Sanchez non resterà all'Inter

Il futuro del cileno, arrivato a Milano in prestito dal Manchester United, sembra scritto e in estate farà ritorno in Inghilterra come annunciato dal tecnico dei Red Devils in conferenza stampa: "La prossima estate Sanchez tornerà al Manchester United e dimostrerà a tutti che si sono sbagliati sul suo conto".

Alexis Sanchez dovrà giocarsi al meglio le chances da titolare nelle prossime partite, vista la possibile squalifica di Lautaro Martinez per almeno due giornate, e cercare di mettere in difficoltà la società nerazzurra in merito al suo riscatto. Il cileno potrà giocare in coppia con Romelu Lukaku per ritrovare quel goal che manca ormai dal 28 settembre, 1-3 in casa della Sampdoria.