La partita di Pjanic non è durata nemmeno sette minuti. Il bosniaco, in Juve-Brescia, è entrato in campo al posto di Ramsey ma poco dopo è stato costretto a uscire a causa di un problema all'inguine. E ora la Juve trema perché alle porte ci sono l'andata di Champions con il Lione e la sfida scudetto con l'Inter.

Infortunio di Pjanic in Juventus-Brescia

Sarri aveva deciso di concedere un po' di riposo a Pjanic che ha guardato gran parte del match con il Brescia dalla panchina. Al 65′ però il tecnico toscano ha deciso di mandare in campo il bosniaco al posto di Ramsey, schierato nei tre di centrocampo. Pjanic non ha avuto modo di dare un contributo interessante né di toccare molti palloni, perché dopo appena sei minuti ha sentito una fitta all'inguine, si è seduto in mezzo al campo e ha chiesto il cambio, al suo posto è entrato Matuidi, che pochi minuti dopo con un assist al bacio ha trovato Cuadrado che puntualmente ha raddoppiato e ha chiuso l'incontro (terminato 2-0).

Pjanic rischia di saltare la Champions e l'Inter

Analizzando nel dettaglio i precedenti infortuni del calciatore della Juventus si nota che anche quando ha avuto dei problemi muscolari, anche questo all'inguine dovrebbe esserlo, è stato fuori non più di una settimana. E se sarà così anche in questa occasione nell'ambiente bianconero tutti potranno tirare un sospiro di sollievo. La Juventus affronterà, in uno degli anticipi della 25a giornata, sabato prossimo la Spal, ultima della classe a Ferrara, poi giocherà in casa del Lione, mercoledì 26 febbraio nella gara d'andata degli ottavi di Champions League, e poi sfiderà soprattutto l'Inter, nella sfida scudetto in programma allo ‘Stadium' domenica 1° marzo. Il centrocampista effettuerà probabilmente già stasera gli esami strumentali che definiranno le sue condizioni.