Non c'è pace per Stefano Sensi. Il centrocampista dell'Inter era stato scelto da Antonio Conte per far parte della formazione titolare per la sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Fiorentina ma il calciatore cresciuto nel vivaio della Roma si è fermato per un problema fisico nel riscaldamento. Al suo posto dal 1′ Arturo Vidal. Ennesima disavventura per il centrocampista di Urbino, che fino a questa punto della stagione ha totalizzato 9 presenze, di cui solo una da titolare. Stefano Sensi a inizio annata è stato ai box per diverse partite a causa di un problema muscolare e oggi sembra aver avuto un problema ad un polpaccio ma non ci sono conferme da parte del club nerazzurro.

Il numero 12 nerazzurro era stato inserito nella formazione che doveva partire dall'inizio, con Christian Eriksen e Roberto Gagliardini in mezzo al campo ma poco prima del fischio d'inizio è arrivata l'ennesima tegola per questo sfortunato calciatore. Le condizioni dell'ex Sassuolo verranno valutate meglio nelle prossime ore e la sua presenza per la sfida contro la Juventus fra quattro giorni non appare così certa.

Negli ultimi quindici mesi, da quando Stefano Sensi è arrivato all'Inter, sono stati cinque i momenti in cui il calciatore non è stato a disposizione di Antonio Conte: dopo gli infortunio agli adduttori contro la Juventus a San Siro, con uno stop complessivo di 60 giorni; il centrocampista poi si è dovuto rapportare con un problema al piede e uno al polpaccio prima dell'infortunio al bicipite femorale che lo ha costretto a stare fermo per 46 giorni. Il centrocampista italiano sembrava aver trovato continuità dopo lo stop muscolare di inizio campionato ma la sfortuna lo ha colpito nuovamente e nelle prossime ore si capirà l'entità del problema fisico e i tempi di recupero.