Quattro mesi di stop. È il periodo di tempo necessario ad Ansu Fati per ristabilirsi dall'infortunio e tornare in condizione dopo aver subito l'operazione al ginocchio destro per la rottura del menisco interno. Si era fatto male durante il match di campionato contro il Real Betis, era restato in campo fino all'intervallo poi era stato costretto a lasciare il posto a Messi. Impossibile continuare a giocare nelle sue condizioni. Il Barcellona perde uno dei migliori talenti, uno dei calciatori più in forma, nella fase cruciale della stagione.

Fati salta la sfida di Champions con la Juve

Se tutto andrà bene, tornerà in campo a fine marzo, quando l'avventura in Champions League avrà già scollinato gli ottavi di finale in attesa dei quarti di aprile. Intanto i blaugrana lo perderanno per le altre 3 gare che restano della fase a gironi, a cominciare dalla sfida di ritorno contro la Juventus al Camp Nou (9 dicembre) che potrebbe essere decisiva per stabilire chi chiuderà il girone in vetta, guadagnando anche un leggero vantaggio nel sorteggio del primo turno a eliminazione diretta.

Ansu Fati è stato operato con successo dal dottor Ramon Cugat per l'infortunio al menisco interno del ginocchio sinistro, sotto la supervisione dello staff medico del club – si legge nella nota ufficiale del Barcellona -. Il giocatore rimarrà fuori per quattro mesi approssimativamente.

I numeri di Ansu Fati con la maglia del Barcellona

Almeno fino all'infortunio, la stagione di Ansu Fati è stata positiva. In dieci partite giocate (per un totale di 596 minuti tra campionato e coppe) ha realizzato 5 reti e servito 2 assist. È giovanissimo (ha 18 anni), ha una carriera spalancata davanti e qualità tecniche tali da essersi già guadagnato uno spazio tra le fila dei catalani: 43 presenze totali scandite da 13 gol (2 in Champions e 11 nella Liga).