16 Gennaio 2022
19:00

Il gesto estremo del presidente della Ternana: “Brucerò tutte le maglie dei calciatori”

Il presidente della Ternana Stefano Bandecchi, adirato per il rendimento della sua squadra nel girone d’andata del campionato di Serie B, ha annunciato un gesto eclatante che sarà fatto da lui e dai suoi calciatori lunedì per chiedere scusa ai tifosi.
A cura di Michele Mazzeo

La Ternana chiude il girone d'andata del campionato di Serie B con una sconfitta casalinga per 4-2 contro l'Ascoli che ha fatto andare su tutte le furie il suo eclettico presidente Stefano Bandecchi. Dopo il 10 ko stagionale (su 19 gare di campionato) della formazione allenata da Cristiano Lucarelli, il numero uno del club umbro in un lungo video pubblicato sui social network ha infatti dato vita ad un duro sfogo nei confronti dei suoi calciatori annunciando anche un gesto estremo che verrà compiuto alla ripresa degli allenamenti.

Per nulla soddisfatto del rendimento della sua squadra nel girone d'andata (la Ternana ha 23 punti è si trova al 13° posto non molto distante da quella sedicesima piazza che significa dover affrontare il play-out per non retrocedere in Serie C), il patron del club rossoverde, dopo essersi assunto le responsabilità per i risultati non all'altezza delle aspettative della sua squadra (costruita per lottare per la promozione in A con un sontuoso mercato estivo), ha infatti annunciato che lunedì farà un blitz al campo di allenamento della formazione umbra e si confronterà con staff e calciatori in merito alle deludenti prestazioni offerte:

"Lunedì avrò una riunione con lo staff tecnico e poi con la squadra. Spiegherò a tutti, per quanto mi riguarda, cos’è il professionismo, spiegherò a tutti i punti che non mi sono piaciuto e spiegherò anche cosa vorrò vedere nel prossimo futuro – hai infatti detto il presidente Bandecchi -. Perché comunque la Ternana che noi quest’anno abbiamo costruito facendo una grande figuraccia ad avere 23 punti. I campioni che abbiamo in squadra, i ragazzi che abbiamo in squadra, lo staff che noi abbiamo si dovrebbero tutti domandare come mai una squadra come la Ternana sta così".

Ma non è solo con le parole che il numero uno del club umbro vuole cancellare quanto fatto dai suoi nel girone di andata e invertire la rotta in vista del girone di ritorno dove la Ternana sarà costretta a lottare per la salvezza abbandonando qualsiasi sogno di gloria, come ammesso dal suo stesso presidente. Il patron ha infatti pensato ad un eclatante gesto per chiedere scusa ai propri tifosi e eliminare ‘le prove' dell'ultima indegna prestazione fornita dai suoi:

"Lunedì mi permetterò di bruciare all’interno di un bidone tutte le maglie con le quali i nostri giocatori hanno giocato venerdì sera, perché è stato un disonore grande quello che venerdì sera abbiamo visto – ha infatti annunciato Stefano Bandecchi –. Un disonore grande verso la maglia che tutti avevano addosso e soltanto il fuoco può pulire questo grande disonore. Ognuno dei calciatori porterà la maglia che ha indossato contro l'Ascoli e quella maglia sarà completamente distrutta, come simbolo primario del fatto che che questo girone d’andata della Ternana in Serie B ha fatto talmente schifo ma talmente schifo che noi non ci meritiamo la maglia che abbiamo addosso. Per questo – ha infine concluso il presidente della Ternana – noi chiediamo scusa a tutta la tifoseria e scusa a tutta la cittadinanza".

Perché i calciatori evitano di camminare sugli stemmi dei club
Perché i calciatori evitano di camminare sugli stemmi dei club
Nicola è una furia in Salernitana-Fiorentina: si toglie una scarpa e minaccia di lanciarla in campo
Nicola è una furia in Salernitana-Fiorentina: si toglie una scarpa e minaccia di lanciarla in campo
Mino Raiola è morto, l’annuncio della famiglia: “Ha lottato fino all’ultimo con tutte le sue forze”
Mino Raiola è morto, l’annuncio della famiglia: “Ha lottato fino all’ultimo con tutte le sue forze”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni