Si chiama Christopher, ha 9 anni e ha firmato il primo contratto da calciatore. È un bimbo come tanti, alla sua età il calcio è (o dovrebbe essere) solo un gioco, ma è inevitabile finire sotto i riflettori soprattutto se papà è un ex calciatore molto in Serie A e sulle spalle hai il cognome Cassano. Christopher è il primogenito (nato nel 2011) dell'ex talento di Bari Vecchia e ha un fratellino, Lionel, più piccoli di 2 anni.

"Orgogliosa di te", ha scritto in una story su Instagram la mamma, altrettanto famosa, che vede il piccolo mettere nero su bianco. Seguirà la strada che vorrà, senza pressioni né alimentando aspettative che possono pesare come un macigno su un ragazzino. Magari un domani cambierà idea e, come sua madre Carolina Marcialis, preferirà la pallanuoto al calcio. Troppo presto per dirlo, lasciamolo giocare.

Da papà Antonio, che ha indossato anche le maglie di Roma e Real Madrid (oltre a quelle di Inter, Sampdoria, Parma e della Nazionale), a Christopher che entra a far parte della "leva 2011" della Virtus Entella, club che milita nel campionato di Serie B e ha annunciato la lieta notizia pubblicando un tweet ufficiale a corredo della foto scattata da mamma Carolina. Del resto lo stesso FantAntonio è stato molto vicino prima di decidere che col mondo del calcio poteva anche chiudere. Oggi lo osserva da spettatore interessato e divertito dopo averlo commentato (ma senza lieto fine per quanto avvenuto nel corso della trasmissione Tiki Taka).

Alla fine Cassano è arrivato in biancoceleste – si legge nel post ironico che ha alimentato la curiosità in Rete – e siamo molto contenti di avere Christopher nella nostra leva 2011. È stata Carolina Marcialis ad annunciarlo con l'orgoglio della mamma che osserva il suo campioncino firmare il primo contratto davanti a papà Antonio.