Erling Brut Haaland è uno degli attaccanti più forti del mondo. Vede la porta come pochi e di anni ne ha appena venti. Venerdì scorso ha realizzato un'altra doppietta nel derby dei Borussia. Due gol in appena sei minuti che però non hanno evitato la sconfitta del Dortmund che di gol ne ha presi addirittura quattro contro il Moenchengladbach di Marco Rose, che è uno dei candidati alla panchina dei giallo-neri per la prossima stagione. Haaland segna a raffica, ma il suo Borussia è addirittura quinto e rischia di scivolare all'ottavo posto al termine di questo 18° turno di Bundesliga.

I numeri record di Haaland con il Borussia Dortmund

In questa stagione gli infortuni non lo hanno aiutato ma il norvegese in 13 partite di Bundesliga ha realizzato 14 gol (ha sbagliato pure un rigore). La solita media record, meglio di lui solo l'ineguagliabile Lewandowski (22 gol in 18 partite). In Champions di gol ne ha fatti 4 in 2 partite, il totale è di 37 gol in 37 partite da quando è al Borussia, che però finora non è riuscito a tramutare in titoli le reti del bomber.

Il cambio di allenatore non ha aiutato i giallo-neri che hanno commesso troppi passi falsi con Favre e non si sono ripresi con la promozione dell'ex vice-allenatore Edin Terzic. In questo momento il Borussia Dortmund è quinto, ma può precipitare, addirittura, all'ottavo posto con una combinazione di risultati. Il quarto posto, ma anche il terzo e il secondo non sono distanti, ma il trend va invertito subito altrimenti la ‘remuntada' sarà molto faticosa.

Senza Champions Haaland può lasciare il Borussia

E in caso di mancata qualificazione alla Champions League il club subirebbe un ridimensionamento e il Borussia Dortmund potrebbe perdere sia Sancho, con un paio di squadre di Premier League che lo aspettano da tempo, che Haaland, con Raiola già pronto a intessere trattative con squadre di prima fascia, inclusa la Juventus.