Il Real Madrid vince 31-0 e sui social gli avversari se la prendono per una palese mancanza di rispetto. E accaduto nel campionato Preferente Benjamin Futbol 7, ovvero la categoria riservata ai classe 2011. Di fronte si sfidavano i giovani talenti delle Merenguers e quella del Villaverde San Andres B. Il risultato ha pesantemente irritato gli avversari che al termine della partita hanno pubblicato un tweet in cui reputano non formativo per i ragazzi un passivo del genere.

L'argomento riguardante l'etica sportiva quando si è in presenza di un passivo così pesante, dura ormai da anni e ci sono sempre opinioni contrastanti. Ma in questo caso, trattandosi proprio di ragazzini di quasi 11 anni, l'allenatore del Real avrebbe anche potuto gestirla in modo diverso. "Dimostriamo la nostra indignazione per questo tipo di situazione nel calcio formativo" ha scritto il Villaverde su Twitter mentre il Real Madrid ha solo messo in evidenza la vittoria della squadra ma non il risultato finale.

I 2011 del Real Madrid vincono 31-0: per Villaverde è una mancanza di rispetto

La partita tra Real Madrid e Villaverde è durata quaranta minuti. È questo il tempo complessivo di gioco da parte dei ragazzi classe 2011 che giocano in questa categoria. Il Real ha segnato 31 gol con il match che termina 31-0. La squadra di Rubén Barrios non si è mai fermata scontrandosi poi appunto con l'indignazione degli avversari che su Twitter hanno scritto: "Dimostriamo la nostra indignazione per questo tipo di situazione nel calcio formativo, da un lato i grandi club dovrebbero usare strategie sportive per evitare questi obiettivi, e dall'altro dalla Federazione è necessaria una ristrutturazione di queste categorie".

Un episodio simile era già accaduto in Spagna, nella Comunità Valenciana in una gara della categoria allievi terminata 0-30 tra i Los Silos CF che hanno sconfitto i Deportes Jucar. In campo ragazzi di 14/15 anni che hanno messo a segno un numero di gol considerevole che ha portato poi la società dei Los Silos a scusarsi con avversari e genitori dei Deportes Jucar. Il Real Madrid invece ha solo omesso il risultato finale della gara come segno di rispetto.