Il day after che ha portato la Roma ad allontanare il team manager, Gianluca Gombar, dal club giallorosso dopo l'errore della sesta sostituzione in Coppa Italia contro lo Spezia, non è andato giù alla squadra. Già nella serata di ieri Pau Lopez, con un lungo messaggio su Instagram, aveva espresso il proprio rammarico per la decisione di allontanare il giovane dirigente dal club capitolino: "Mi mancherai". Oggi il confronto tra la squadra e il tecnico Paulo Fonseca per chiedere spiegazioni circa la decisione.

Il gruppo, capitanato da Dzeko e Lorenzo Pellegrini, ha addossato la colpa di quell'errore al collettivo e non al singolo. Tutti hanno avuto responsabilità in quel momento. È stato questo il succo del ragionamento portato avanti dalla squadra della Roma che ha chiesto a Fonseca di mediare con la società per chiedere che Gombar torni al suo posto. Il team manager era stato allontanato dopo la decisione del club giallorosso nel summit che si era tenuto ieri al Fulvio Bernardini tra lo stesso allenatore, la proprietà e il ds Tiago Pinto.

I giocatori della Roma chiedono il reintegro di Gianluca Gombar

Dzeko e Lorenzo Pellegrini si sono schierati in prima persona prima degli allenamenti della Roma per parlare con Fonseca. A nome di tutta la squadra sia il capitano che il vicecapitano giallorosso, hanno chiesto al tecnico portoghese di mediare con la società per chiedere in reintegro di Gianluca Gombar. Il team manager giallorosso era stato allontanato dalla società ritenendolo responsabile dell'errore relativo alla sesta sostituzione effettuata contro lo Spezia.

Con lui, a salutare la Roma, anche il Global Chief Officer, Manolo Zubiria. Un confronto lunghissimo tanto da portare Fonseca a rinviare la seduta nel pomeriggio. La palla ora passa a Friedkin sperando che possa tornare sui suoi passi e prendere in considerazione la richiesta della squadra che ha dimostrato di essere davvero molto legata a Gianluca Gombar.