Le sedie al posto delle panchine. Una rete a dividere una partita ufficiale di FA Cup dalla quotidianità delle famiglie che vivono nelle abitazioni costruite attorno allo stadio. La magia del calcio inglese nelle immagini di Marine-Tottenham. Uno dei match che più di tutti ha reso l'idea di quanto sia speciale l'appuntamento con l'FA Cup per le tante squadre di provincia che cullano da sempre il sogno di poter giocare un giorno contro una big. Proprio come accaduto al piccolo club che ha preso il nome da un pub e che ha come patron la leggenda del Liverpool, Kenny Dalglish. Nello stadio di Crosby, cittadina sita nel Merseyside con un impianto da 3mila posti e 389 posti a sedere, non c'era spazio per nessuno per via della pandemia, ma i sostenitori della squadra di casa non hanno voluto perdere un minuto di questo straordinario appuntamento con la storia, cercando di vedere la partita in qualunque modo.

Dai tetti delle case o arrampicati alle reti di recensione sorseggiando una birra, c'era spazio un po' per tutti, nei limiti del possibile. Sul campo, come previsto, non c'è stata partita con il Tottenham che ha vinto 5-0. Tra i marcatori, anche Vinicius (autore di una tripletta), che ha festeggiato a modo suo al gol realizzato, scatenando una reazione risentita di Mourinho, quasi come a voler evidenziare che l'esultanza del giocatore fosse estremamente esagerata dato il contesto. Il tecnico portoghese era praticamente a stretto contatto con i tifosi a bordo campo. Il regalo dello Special One ai sostenitori del Marine? Uno spezzone di gara a Gareth Bale, entrato sul finire di partita. Un evento vero e proprio per un club che milita nell'ottava serie del calcio inglese, l'equivalente della nostra Seconda Categoria in Italia e che si trova a 9 chilometri da ‘Anfield Road', tempio del Liverpool di Klopp.

La favola Marine contro il Tottenham e l'esultanza di Vinicius fulminato da Mou

Non era di certo in discussione il risultato di Marine-Tottenham, ma lo 0-5 con cui gli Spurs hanno battuto i loro avversari, arriva al termine di una giornata da sogno per i sostenitori di casa che hanno potuto da vedere dal vivo i campioni che fino a pochi giorni fa potevano ammirare solo in tv. E allora in un clima disteso come questo, c'è stato spazio anche per qualche momento di rabbia da parte di Mourinho. Sullo 0-0, Neil Kengni, attaccante classe 2000 del Marine tira dalla distanza con la palla che scheggia la traversa.

In 24 minuti di totale equilibrio per, c'ha pensato Carlos Vinicius ad interrompere l'entusiasmo della squadra di casa con il gol che ha sbloccato la gara. Vinicius ne segnerà tre in totale ma Mourinho non ha evidentemente gradito il suo modo di esultare ritenendolo eccessivo per una partita come quella e con un clima così disteso. Occhiataccia al giocatore e poi spalle al terreno di gioco per sedersi sulla sua sedia del Crosby che ha sostituito per 90′ le faraoniche panchine della Premier League.