Il Monday Night della 22a giornata è Sampdoria-Napoli, una sfida fondamentale per entrambe le squadre, quella di Ranieri cerca di staccarsi dalla zona retrocessione, mentre quella partenopea vuole ulteriormente rilanciarsi. Nella conferenza stampa della vigilia Gattuso ha annunciato il forfait di Fabian Ruiz, ha annunciato il recupero di alcuni big e soprattutto ha detto di temere tantissimo la Sampdoria.

Occhio a Ranieri, può incartare il Napoli

La Sampdoria è ancora nei bassi fondi della classifica, ma con Ranieri ha cambiato pelle, ha guadagnato posizioni soprattutto grazie a una super difesa. Gattuso apertamente dice di temere molto il tecnico romano, allenatore bravo e molto esperto capace di bloccare le fonti di gioco della squadra avversaria:

Da quando è arrivato Ranieri, la Sampdoria è nelle prime posizioni per poche reti subite. Sarà una sfida difficile, che sa difendere bene. Dobbiamo essere bravi. Sono molto preoccupato, perché affrontiamo un grande allenatore e temo che mi possa incartare. Ho detto, per la prima volta, ai miei calciatori di vedere anche la classifica. Se portiamo i 3 punti a casa, può diventare importante per noi. In questo momento la Samp è difficile da affrontare. Ci mettiamo in una buona posizione, ma dobbiamo prepararla bene e arrivarci con veleno. Fare 30 punti è importante per noi e dobbiamo fare subito 40 punti per non rischiare nulla, quindi il primo obiettivo è questo.

Il mercato del Napoli

Il club partenopeo è stato molto attivo sul mercato – tre giocatori sono arrivati in questa sessione di mercato e altri due arriveranno invece a giugno. Gattuso ha detto di essere contento per i colpi del presidente De Laurentiis:

Sono molto contento, la società mi ha messo a disposizione una squadra competitiva. Il presidente fa sempre la battuta ‘hai voluto la bicicletta e ora pedala’. A me piace pedalare! Sono molto contento e ringrazio ancora il presidente.

Fabian Ruiz salta Sampdoria-Napoli

Non ci sarà Fabian Ruiz a Marassi, rischia di non esserci nemmeno Demme, che a causa dell'influenza è partito da solo alla volta di Genova. Koulibaly, Maksimovic, Allan e Mertens sono nell'elenco dei convocati, difficile però vederli in campo:

Fabian sta male da 4 giorni, non ci sarà. Demme abbiamo preferito farlo partire da solo all’aeroporto e non con la squadra, domani lo valutiamo perché non sta molto bene. Koulibaly non è al 100% mentre Maksimovic sì, ed è disponibile. Mertens sarà sicuramente dei nostri e lo stesso vale per Allan.

Il ricordo di Gaucci e il voto a Sinisa

Dopo aver ricordato l'ex presidente del Perugia Luciano Gaucci, scomparso ieri a 81 anni: “E’ venuto a mancare Big Luciano, e voglio abbracciare tutta la sua famiglia. Che riposi in pace… E’ colui che mi ha dato la grande chance”, Gattuso ha fatto sapere che voterà Mihajlovic domani nella Panchina d'Oro: "Voterò Sinisa Mihajlovic ma non per la malattia, bensì per quello che ha fatto con il Bologna". 

Politano e Petagna

Demme, Lobotka, Politano, Rrahmani e Petagna sono i giocatori presi dal Napoli, il difensore del Verona e il bomber della Spal arriveranno solo nel prossimo campionato. E di Petagna Gattuso non ha voluto parlare, il tecnico invece ha elogiato Politano, giocatore di qualità che però difficilmente ci sarà a Genova perché ha avuto l'influenza nei giorni scorsi:

Di Petagna non si parla, quando arriverà vedremo. Politano ha avuto l’influenza, ieri e oggi si è allenato. E’ un calciatore molto forte, che può darci una mano. L’anno scorso ci ho sbattuto i punti, perché ci è mancata la Champions per un punto e lui fu un valore aggiunto per l’Inter. Si tratta di un giocatore che ci può dare tanto, si tratta di un’alternativa, poi devo scegliere. E’ un calciatore che fa gol, ha dinamicità.