L'Atalanta piazza un'altra goleada ai danni del Lecce, la Roma scopre Kalinic e brinda col brivido a Cagliari. Questi gli esiti delle uniche due partite disputate nel programma domenicale della 26a giornata. In attesa di conoscere i recuperi delle cinque partite rinviate, i bergamaschi consolidano la loro zona-Champions infilando un 7-2 senza possibilità di repliche in Salento. A rompere il ghiaccio è l'autogol di Donati, quindi Zapata sigla il primo dei suoi tre gol di giornata, dopo il quale il Lecce si riporta in partita con lo stesso Donati e Saponara. Nel secondo tempo, però, cala il sipario sui giallorossi: niente più storia per il match grazie a Ilicic (autore anche di due assist), alle altre due reti del colombiano, Muriel e Malinovskyi.

A Cagliari, la Roma si impone per 4-3, al termine di una partita ricca di colpi di scena. In avvio di match sono i sardi a portarsi in vantaggio con un gran gol di Joao Pedro, bravo a controllare al volo un lancio di Oliva e a battere Pau Lopez di controbalzo. Solo un fuoco di paglia perché i giallorossi pareggiano subito con Kalinic, abile ad approfittare di una topica di Pellegrini, e poi si portano in vantaggio prima dell'intervallo: Mkhitaryan semina il panico in area e poi consegna un cioccolatino da scartare ancora all'ex attaccante della Fiorentina che firma così i suoi primi gol per la Roma. Alla ripresa la Roma sembra completare l'opera con Kluivert, lanciato in campo aperto da Kalinic, ma Pereiro appena entrato accorcia le distanze. Kolarov sigla il 4-2 con una velenosa punizione, ma Joao Pedro accorcia nuovamente le distanze ribadendo in rete il rigore che Pau Lopez gli aveva respinto. Andiamo, dunque, a dare un'occhiata più nel dettaglio alle prestazioni individuali dei match attraverso il confronto dei voti di Gazzetta e Corriere dello Sport.

Lecce-Atalanta

Voti e pagelle

Lecce: Gabriel (5,5), Donati (5 dalla Gazza e 5,5 dal Corriere), Rossettini (4 e 4,5), Lucioni (4,5 e 5), Calderoni (4,5 e 5), Majer (4,5 e 5,5), Tachtsidis (5,5 e 6), Deiola (5), Barak (5 e 6), Mancosu (5), Shakhov (5,5 e 5), Saponara (7), Lapadula (5 e 5,5). Atalanta: Gollini (6,5 e 6), De Roon (6,5 e 5,5), Caldara (6,5 e 5,5), Palomino (7 e 6,5), Hateboer (7), Freuler (7 e 6,5), Pasalic (7 e 6,5), Gosens (6,5), Gomez (7,5), Malinovskyi (7), Ilicic (8,5 e 8), Muriel (7), Zapata (8 e 8,5).

Cagliari-Roma

Voti e pagelle

Cagliari: Olsen (6,5 e 6), Cacciatore (5,5 e 5), Pisacane (5), Klavan (5 e 4,5), Pellegrini (4,5 e 4), Ionita (5 e 5,5), Pereiro (6,5 e 7), Oliva (6,5), Rog (6 e 5,5), Nainggolan (6 e 5), Joao Pedro (7), Paloschi (5), Simeone (6 e 5,5). Roma: Pau Lopez (6,5 e 6), Bruno Peres (6,5 e 6), Fazio (6 e 5,5), Smalling (5,5 e 4,5), Kolarov (7 e 6,5), Villar (6,5), Cristante (6,5), Under (7), Perez (6 e sv), Mkhitaryan (7 e 8), Kluivert (6,5 e 7), Kalinic (7,5 e 8).

Lazio-Bologna

Voti e pagelle

Lazio: Strakosha (7 dalla Gazza e 7,5 dal Corriere), Patric (6 e 7), Luiz Felipe (5 e 7), Radu (5,5 e 7), Lazzari (6), Milinkovic-Savic (6,5), Lucas Leiva (6,5), Luis Alberto (7,5 e 8), Parolo (6), Jony (6), Correa (7 e 6,5), Cataldi (6 e 6,5), Immobile (6 e 7). Bologna: Skorupski (5,5 e 6), Tomiyasu (6,5 e 7), Danilo (5), Skov Olsen (5,5 e 6,5), Bani (5 e 6,5), Denswil (6 e 6,5), Schouten (5 e 6), Sansone (6), Poli (5,5 e 6,5), Orsolini (6 e 5,5), Santander (5,5 e 5), Soriano (5,5), Barrow (6 e 7), Palacio (5,5).

Napoli-Torino

Voti e pagelle

Napoli: Ospina (5,5), Di Lorenzo (7), Manolas (7), Maksimovic (6,5), Hysaj (6), Ruiz (6), Lobotka (6 e 6,5), Zielinski (6,5 e 6), Politano (6), Milik (6), Mertens (6,5), Insigne (6,5 e 7). Torino: Sirigu (6,5 e 7), Izzo (5,5), Nkoulou (6 e 5,5), Bremer (5,5 e 5), De Silvestri (6 e 5), Baselli (5), Meitè (6 e 5,5), Rincon (5), Edera (6), Lukic (5,5 e 5), Ansaldi (5 e 5,5), Zaza (5), Belotti (5 e 5,5).