È morto Pape Bouba Diop all'età di 42 anni dopo una lunga malattia. È stato il primo marcatore nella storia del Senegal ai Mondiali: la sua rete contro la Francia, nella partita d'esordio del campionato del mondo del 2002 in Giappone e Corea, è parte della storia della sua nazionale e della competizione. Il prossimo 28 gennaio avrebbe compiuto 43 anni ma un brutto male lo ha portato via dopo una lunga lotta. Bouba Diop è cresciuto in Senegal e poi ha giocato in Europa tra Premier League e Ligue 1, indossando le maglie di West Ham, Fulham e Lens, ma prima si era fatto notare in Svizzera con le maglie del Neuchâtel Xamax e del Grasshoppers.

Il suo nome è legato soprattutto alla nazionale senegalese e al commissario tecnico Bruno Metsu, che per la Coppa del Mondo di diciotto anni fa lo ha inserito nel gruppo di calciatori si è ritrovato a sfidare la Francia campione del Mondo e d'Europa in carica nella partita inaugurale. Il Senegal non aveva di fatto mai partecipato ad un Mondiale e al Seoul World Cup Stadium il destino della nazionale africana sembrava segnato in partenza.

Proprio Bouba Diop segnò il goal decisivo dopo 30′, sovvertendo tutti i pronostici e firmando un momento storico per la sua nazionale. A quella rete nel primo match seguì la doppietta contro l'Uruguay nell'ultima gara della fase a gironi. Il Senegal si qualificò alla fase ad eliminazione diretta come seconda nel suo girone e agli ottavi eliminò la Svezia grazie alla doppietta di Henri Camara. I ragazzi di Metsu, scomparso nel 2013 per un cancro al colon, vennero eliminati ai quarti dalla Turchia con il gol di İlhan Mansız nei temi supplementari. Les Lions de la Teranga furono la squadra simpatia di quel torneo e molti calciatori vennero acquistati dalle squadre europee. Bouba Diop fu nominato per il Pallone d'Oro 2002, dove raccolse due voti come il compagno El-Hadji Diouf.