277 CONDIVISIONI
15 Luglio 2021
11:09

Donnarumma costretto ad abbandonare il numero 99 al PSG: obbligato a scegliere il 50

Gigio Donnarumma ha iniziato ufficialmente la sua nuova avventura al PSG dopo l’annuncio da parte del club che ha stipulato un contratto fino al 2026 con l’estremo difensore azzurro fresco vincitore degli Europei con l’Italia. L’estremo difensore campano indosserà la maglia numero 50. Una scelta obbligata per un chiaro motivo.
A cura di Fabrizio Rinelli
277 CONDIVISIONI

Gigio Donnarumma è il nuovo portiere del PSG. Il club francese si è assicurato il portiere protagonista assoluto con l'Italia negli ultimi Europei vinti dagli azzurri prendendolo da svincolato dopo il mancato accordo sul rinnovo con il Milan. L'estremo difensore campano, che nella finale contro l'Inghilterra ha parato due rigori, ha firmato un ricco contratto da 12 milioni di euro annui fino al 30 giugno del 2026. Donnarumma ha lasciato il ritiro dell'Italia nella giornata di martedì, poi una visita alla famiglia in Campania prima della partenza per Parigi dove nella giornata di ieri ha iniziato ufficialmente la sua nuova avventura calcistica. Il portiere ex Milan è stato presentato mentre indossava la sua nuova maglietta.

La divisa dei parigini però ha messo in evidenza un particolare non di poco conto: il numero di maglia del giovane portiere. Non più il 99 al Milan o il 21 indossato durante gli Europei con l'Italia, ma la casacca numero 50 davvero insolita per lui. Una scelta strana ma che invece ha un chiaro significato ramificato nel complesso regolamento previsto dalla federazione francese per la numerazione delle squadre professionistiche. Donnarumma è stato dunque obbligato a optare per la cifra tonda per un motivo ben preciso motivato all'interno delle regole generali del calcio professionistico francese e dalla presenza di altri portieri nella rosa della squadra di Pochettino che al momento stanno affollando il reparto.

Cosa prevede il regolamento della federazione francese

L‘articolo 576 del regolamento previsto dalla federazione francese prevede proprio come "ai giocatori debba essere assegnato un numero annuale: ogni club deve stabilire una lista di giocatori che non deve superare i 30 nominativi". A questo punto il numero 30 sarebbe l'ultimo della lista vietando di fatto la numerazione fantasiosa (come ad esempio l'88, il 72 o proprio il 99).

Discorso a parte per i portieri a cui invece sono riservati esclusivamente i numeri 1, 16 e 30. Il regolamento della federazione francese prevede però una deroga nel caso in cui le squadre professionistiche dovessero superare i 30 giocatori in lista. In questo caso è possibile assegnare il numero 40. Ecco perché al PSG è stato concessa proprio una deroga.

Il parigini hanno infatti in rosa ben 9 portieri: Keylor Navas (che indossa la maglia numero 1), Sergio Rico (16) e Letellier (30). A loro si sono aggiunti poi i vari Areola, Bulka, Franchi, Lavallé e Innocent che sono senza numerazione e destinati a lasciare Parigi, più Donnarumma. A causa di questa situazione, è stato così possibile ottenere una deroga proprio in materia di portieri a cui è stata concessa la scelta di uno dei numeri: 40, 50 e 60. Il 50 è così finito proprio sulle spalle di Gigio Donnarumma.

277 CONDIVISIONI
Vicino l'esordio per Donnarumma con il Psg, Pochettino conferma: "Opzione valida"
Vicino l'esordio per Donnarumma con il Psg, Pochettino conferma: "Opzione valida"
Maignan si è già preso il Milan, mentre Donnarumma fa la panchina con il Psg
Maignan si è già preso il Milan, mentre Donnarumma fa la panchina con il Psg
Donnarumma resta la riserva di Navas: niente debutto in Champions con il PSG
Donnarumma resta la riserva di Navas: niente debutto in Champions con il PSG
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni