10 Novembre 2022
7:51

Dal Giorgione ai 26 convocati USA ai Mondiali, la straordinaria avventura dell’italiano Yunus Musah

Tra i 26 giocatori degli Stati Uniti convocati per Qatar 2022 dal ct Berhalter spiccano i nomi dello juventino McKennie e del milanista Dest, ma anche quello del giovanissimo talento oggi allenato da Gattuso, col passaporto italiano.
A cura di Alessio Pediglieri

Anche gli Stati Uniti hanno rotto gli indugi e il ct Gregg Berhalter ha reso nota la lista ufficiale dei 26 giocatori convocati per i Mondiali di Qatar 2022. Tra i prescelti per sfidare Inghilterra, Galles e Iran nel Gruppo B, ci sono due giocatori della nostra Serie A: il bianconero McKennie e il rossonero Dest. Ma anche un altro calciatore, italiano a tutti gli effetti, che è stato inserito nella lista di centrocampo.

Sorprese eclatanti non ci sono, perché Berhalter ha confezionato una rosa in cui ha inserito tutti i migliori a disposizione ruolo per ruolo studiando nei minimi particolari le scelte anche in vista del Gruppo quasi completamente anglofono che dovrà affrontare. Uno studio meticoloso che ha portato ad alcune esclusioni importanti che sono state spiegate in diretta dal ct. Alla fine chi non ce l'ha fatta sono stati il portiere Zack Steffen (Middlesbrough), il difensore Reggie Cannon (Boavista) e gli attaccanti Jordan Pefok (Union Berlino) e Ricardo Pepi (Groningen).

Il commissario tecnico però non si è limitato alla semplice lettura dei convocati ma ha fornito anche spiegazioni importanti: "È stata una conversazione davvero difficile che ho dovuto avere con Pepi" ha detto in diretta su ESPN mentre ufficializzava i 26 giocatori. "Ha segnato tre gol nelle qualificazioni ai Mondiali ,a non farà parte del torneo". Il motivo? Pragmatico ai massini livelli: "Josh [Sargent] sta gareggiando nel campionato [inglese] e l'anno scorso ha giocato in Premier League. Andremo a incontrare Galles e Inghilterra ed entrambe le squadre sono piene di giocatori di quei campionati".

Dunque, la difesa sarà guidata dall'esperto Tim Ream  (Fulham) insieme al duo dei Seattle Sounders Cristian Roldan e Jordan Morris. Come terzino destro è stato scelto Nashville Shaq Moore ed è stato inserito il giovanissimo Joe Scally (classe 2022). In attacco, Haji Wright e Josh Sargent sono stati confermati ai danni di Jordan Pefok e di Ricardo Pepi. Tra i giocatori che militano nella nostra Serie A ci sono anche due conferme importanti: la prima è in difesa con il milanista Sergino Dest, la seconda a centrocampo dove ci sarà Weston McKennie della Juventus.

Ma oltre ai due giocatori che rappresenteranno una piccola fetta del nostro campionato in Qatar c'è anche un vero e proprio italiano nella rosa dei 26: si tratta Yunus Musah, che dal 2019 gioca nel Valencia dove ha iniziato dalle giovanili per finire poi in prima squadra, agli ordini di un altro italiano, Rino Gattuso. Centrocampista duttile e versatile che già nel 2019 era stato inserito nella lista dei migliori calciatori classe 2002 americani.

Nato a New York da genitori di origine ghanese, a soli 10 anni Musah si è trasferito subito dopo in Italia, a Castelfranco Veneto dove ha iniziato la propria carriera nel settore giovanile del Giorgione. Nel 2012 si è  quindi trasferito a Londra, dove è entrato a far parte dell'Academy dell'Arsenal. Il classe 2002 nel 2019 ha iniziato a giocare in Spagna, al Valencia, dove è oggi seduto in panchina Rino Gattuso ed è stato convocato da Berhalter per i suoi primi mondiali. Musah ha la particolarità di possedere, oltre a quello americano, altri tre passaporti, quello inglese, quello ghanese e anche quello italiano.

Portieri: Ethan Horvath (Luton Town), Matt Turner (Arsenal), Sean Johnson (New York City);

Difensori: Tim Ream (Fulham), Sergino Dest (Milan), Antonee Robinson (Fulham), Cameron Carter-Vickers (Celtic), Walker Zimmerman (Nashville), DeAndre Yedlin (Inter Miami), Shaq Moore (Nashville), Joe Scally (Borussia Monchengladbach), Aaron Long (New York Red Bulls);

Centrocampisi: Brenden Aaronson (Leeds), Kellyn Acosta (Los Angeles FC), Tyler Adams (Leeds), Luca de la Torre (Celta Vigo), Weston McKennie (Juventus), Yunus Musah (Valencia), Cristian Roldan (Seattle Sounders);

Attacanti: Jesus Ferreira (Dallas), Jordan Morris (Seattle Sounders), Christian Pulisic (Chelsea), Gio Reyna (Borussia Dortmund), Josh Sargent (Norwich,) Timothy Weah (Lille), Haji Wright (Antalyaspor)

Il solito Felipe Melo, l'ex club lo ricorda e lui si scatena dal Brasile:
Il solito Felipe Melo, l'ex club lo ricorda e lui si scatena dal Brasile: "Ragazzi, domenica rissa"
Milinkovic-Savic stregato da questa la Lazio, non riesce a trattenersi:
Milinkovic-Savic stregato da questa la Lazio, non riesce a trattenersi: "Scudetto? Perché no"
Allegri sulle plusvalenze e la penalizzazione:
Allegri sulle plusvalenze e la penalizzazione: "Dobbiamo pensare al campo, non possiamo fare altro"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni