21 Luglio 2022
20:11

Cristiano Ronaldo fa un’ultima mossa disperata per lasciare lo United: Mendes avvisa tutti

Cristiano Ronaldo sta facendo di tutto pur di lasciare il Manchester United. L’ultima mossa disperata riguarda il suo ingaggio e ha dato mandato a Mendes di avvisare tutti i club interessati.
A cura di Fabrizio Rinelli

Ten Hag non ha ancora guardato negli occhi Cristiano Ronaldo. Mentre il Manchester United è impegnativo nella sua tournée, il nuovo tecnico degli inglesi si ritrova a fare i conti con il caso riguardante il campione portoghese. Il giocatore più prezioso della sua rosa non è mai riuscito ad allenarlo. Eppure ha sempre ribadito di voler contare su di lui, di voler basare il suo progetto tecnico sulla classe di Ronaldo e di conseguenza di non volerlo vendere. Stesso concetto ribadito anche dalla società al portoghese che però non ha mai iniziato il ritiro decidendo di non partire nemmeno per la tournée ufficialmente per motivi familiari.

In realtà Cristiano Ronaldo vuole giocare la Champions League e a 37 anni non ha alcuna voglia di tirarsi indietro. Il Manchester però la competizione con la coppa dalle grandi orecchie non gliela può garantire. Ecco perché Jorge Mendes ha deciso di iniziare le trattative con diversi top club che però hanno rifiutato la proposta di Cristiano Ronaldo. Dal Real al Bayern Monaco, passando per PSG e Chelsea, senza dimenticare le ipotesi Roma e Napoli, il portoghese ha ricevuto diversi rifiuti trovando terreno fertile solo all'Atletico Madrid, disposto a tesserarlo, ma non alle cifre da lui richieste. I 30 milioni netti all'anno spaventano i Colchoneros portando CR7 a compiere una scelta drastica.

Cristiano Ronaldo non è tornato al Manchester United in ritiro e ha saltato anche la tournée estiva del pre–campionato.
Cristiano Ronaldo non è tornato al Manchester United in ritiro e ha saltato anche la tournée estiva del pre–campionato.

Quasi una mossa della disperazione per provare in tutti i modi a convincere l'Atletico Madrid a tesserarlo. Ronaldo non ha mai nascosto la sua voglia di fare ritorno in Spagna, proprio a Madrid dove al Real ha scritto le pagine più importanti della sua carriera. Secondo la CBS, Cristiano Ronaldo sarebbe disposto a compiere un taglio significativo del suo stipendio, nello specifico, il 30%. Lo avrebbe confermato il suo agente, Jorge Mendes, alle squadre scoraggiate dallo stipendio di Cristiano, che percepisce 30 milioni netti all'anno. Una riduzione sostanziosa proprio per indurre i club interessati a considerare con maggiore facilità un suo ingaggio.

Da parte sua, l'Atletico Madrid, che attualmente ha la posizione migliore per rilevare Cristiano, non ha ancora la capacità finanziaria per affrontare il suo contratto, come ha spiegato ‘As'. E in attesa che si chiarisca la sorte dei ‘7', lo United non cambia discorso: la loro stella non è in vendita. Resta così da capire quale sarà la strategia di Ronaldo in attesa dei Colchoneros che potrebbero trarre vantaggio da Morata proprio per arrivare all'attaccante portoghese. Lo spagnolo è il grande obiettivo di mercato della Juventus che vorrebbe nuovamente l'ex Real in squadra dopo l'ultima parte della scorsa stagione in cui ha convinto Allegri. Con quei soldi l'Atletico potrebbe provare l'assalto a CR7.

Cristiano Ronaldo ritrova il sorriso con il primo gol in carriera in Europa League
Cristiano Ronaldo ritrova il sorriso con il primo gol in carriera in Europa League
Cristiano Ronaldo non è più intoccabile in Portogallo:
Cristiano Ronaldo non è più intoccabile in Portogallo: "Non può decidere lui quando deve giocare"
Ronaldo è panchinaro fisso, malinconica fine del mito: spuntano video che lo ridicolizzano
Ronaldo è panchinaro fisso, malinconica fine del mito: spuntano video che lo ridicolizzano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni