Quattro partite di campionato rinviate nella venticinquesima giornata di Serie A. Un'altra, Udinese-Fiorentina, che per la Regione Friuli non verrà disputata (salvo prescrizioni differenti a parte di Governo, Lega e Federazione). L'emergenza Coronavirus ha ingarbugliato il già complesso calendario del campionato: ingolfato dagli impegni delle Coppe (nazionale ed europee), adesso servirà realizzare il delicato gioco d'incastri per trovare la quadra senza scontentare (troppo) tutti.

Le date dei recuperi delle partite rinviate

Quali sono le date per i recuperi? Calendario alla mano, servirà di armarsi di pazienza e buon senso per trovare la soluzione migliore a cominciare dal nodo principale, Inter-Sampdoria: i nerazzurri avevano accarezzato anche la possibilità che a San Siro si giocasse comunque domenica sera a porte chiuse ma l'evoluzione della situazione non lo ha permesso. Un'opzione che avrebbe permesso ai nerazzurri la sequenza da tour de force causata anche dagli impegni in Europa League. Sul tavolo restano da collocare anche Verona-Cagliari, Atalanta-Sassuolo e Torino-Parma. Ecco quali sono i margini di tempo individuati.

Verona-Cagliari, 11 marzo ipotesi possibile

Il Cagliari aveva scelto di restare a Verona nonostante la certezza che la gara non sarebbe stata disputata. Una decisione motivata dall'opportunità logistica di attendere in albergo la decisione di Lega e Federazione: ovvero andare in campo a porte chiuse anche oggi. Ipotesi scartata dall'Hellas che non ha voluto rinunciare al proprio pubblico. Quando si potrà giocare? Una delle prime date utili è l'11 marzo.

Inter-Sampdoria in campo "sacrificando" la Coppa Italia

La situazione dell'Inter è quella più difficile da gestire. L'obiettivo è far sì che la partita possa essere recuperata il 4 o il 5 marzo provocando uno slittamento della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro il Napoli (13 maggio, contestualmente si giocherebbe anche Juventus-Milan e la finale verrebbe spostata di una settimana al 20 maggio). C'è un'altra possibilità: che tutto resti così com'è (opzione molto difficile) aspettando il 20 maggio prossimo quasi alla vigilia dell'ultima di campionato.

Atalanta-Sassuolo si gioca mercoledì 18 marzo?

Né l'Atalanta né il Sassuolo hanno particolari preclusioni di calendario, la cadenza degli eventi non lo permette. Il ritorno di Champions contro il Valencia è in programma per il 10 marzo, la data cerchiata in rosso sul calendario è mercoledì 18 che cade tra la trasferta di Udine (15 marzo) e la gara casalinga contro il Napoli (22 marzo).

Torino-Parma, mercoledì 4 oppure 11 marzo

Mercoledì 4 (tra Napoli e Udinese per i granata, tra Spal e Genoa per i ducali) oppure mercoledì 11 marzo sono le due date in calendario per collocare Torino-Parma, una delle tre partite di domenica pomeriggio non disputate. I club hanno dato disponibilità per entrambe le date ma sull'evento grava l'incognita dello stato di emergenza. Per quanto riguarda la seconda ipotesi, appare la meno probabile per un motivo in particolare: andrebbe modificato il calendario anticipando a sabato 7 marzo il posticipo tra Torino e Udinese (27sima giornata).