246 CONDIVISIONI
Covid 19
18 Marzo 2020
23:37

Coronavirus, Chiellini: “Il nostro è un mondo dorato, ora stiamo capendo che siamo tutti uguali”

Giorgio Chiellini ha lanciato un appello all’unità in questi difficili giorni dell’emergenza Coronavirus: “Il nostro mondo è dorato e a volte ti fa perdere il contatto con la realtà. Questo periodo ti fa capire però che siamo tutti i uguali. Questa è una sfida da vincere tutti insieme, non esiste la fede per una squadra o l’altra”
A cura di Marco Beltrami
246 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

In casa Juventus si attendono gli esiti degli ultimi test sul Coronavirus, dopo la positività di Rugani prima e Matuidi poi. Nel frattempo i calciatori bianconeri continuano a vivere l'isolamento, allenandosi in modo personalizzato. Tra questi anche Giorgio Chiellini, che alla ripresa spera di giocare con continuità, dopo la prima parte di stagione saltata per infortunio. Il centrale di Sarri alla pagina Instagram Webathon.it, ha voluto lanciare un appello in questi giorni a dir poco difficili.

Giorgio Chiellini l'appello a restare uniti contro il Coronavirus

Giorgio Chiellini ha sottolineato come il Coronavirus si stravolgendo le nostre abitudini. L'isolamento forzato sta costringendo tutti a grandi sacrifici e in questo momento è fondamentale restare uniti: "Il nostro mondo è dorato e a volte ti fa perdere il contatto con la realtà. Questo periodo ti fa capire però che siamo tutti i uguali. Ora sono in isolamento da solo e non vedo l’ora di passare del tempo con le mie figlie. Noi ci siamo attivati, complimenti per l’iniziativa. Siamo tutti chiusi in casa e cerchiamo di alleviare il tempo a tante persone senza scordarci di aiutare il sistema sanitario che sta vivendo un momento di difficoltà e ha bisogno di noi".

Non ci sono distinzioni per Chiellini, tutti insieme contro il Coronavirus

A tal proposito non è il momento di fare distinzioni, in quanto si gioca tutti per la stessa squadra nella stessa partita contro il COVID-19. Queste le parole del difensore e capitano della Juventus: "Questa è una sfida da vincere tutti insieme, non esiste la fede per una squadra o l’altra. Io sono una persona che con un gesto comunica meglio che con una parola, sicuramente sarà strano non poterlo fare in questi giorni, ma tra qualche mese ce lo godremo ancora di più quando avrà un significato importante".

246 CONDIVISIONI
31032 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni