37 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Cori razzisti a Maignan, accolto ricorso dell’Udinese: solo la Curva Nord sarà chiusa per due turni

La Corte Sportiva d’Appello Nazionale accoglie in parte il ricorso dell’Udinese sul caso dei cori razzisti a Maignan: la società friulana non giocherà una partita a porte chiuse, ma due partite con il solo settore ‘Curva Nord’ chiuso.
A cura di Vito Lamorte
37 CONDIVISIONI
Immagine

La Corte Sportiva d’Appello Nazionale accoglie in parte il ricorso dell'Udinese sul caso dei insulti razzisti a Mike Maignan in occasione della partita col Milan: la società friulana non giocherà una partita a porte chiuse, ma due partite con il solo settore ‘Curva Nord' chiuso e il resto dello stadio aperto.

L’Udinese aveva già annunciato che avrebbe presentato ricorso dopo la decisione del Giudice Sportivo di punire il club con una gara a porte chiuse per ‘tutelare la sua gente' ed è riuscita nel suo intento.

La vicenda da diversi giorni è diventata argomento di dibattito e dopo la proposta del sindaco della città friulana di farlo diventare cittadino onorario ma il consiglio comunale l'ha bocciata. Sono cinque in totale le persone individuate come responsabili degli insulti razzisti al portiere francese grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza dello stadio dell’Udinese e sono state tutte bandite a vita dal club friulano, oltre che colpite da DASPO di cinque anni.

Cosa è successo? Ripercorriamo tutti gli eventi insieme. In occasione di Udinese-Milan sono stati rivolti insulti razzisti rivolti a Mike Maignan da parte della curva dei tifosi friulani e il portiere rossonero ha lasciato il campo perché non aveva più intenzione di fare il suo lavoro mentre era oggetto di discriminazione razziale.

Il gioco è ripreso e la partita è stata portata a termine. L'Udinese si è messa a lavoro per trovare i colpevoli ma la tifoseria friulana rifiuta qualsiasi etichetta e accusa il portiere di aver mentito. Sui social e in televisione, però, è stato mostrato un video che contraddice il comunicato dei supporter bianconeri in merito a quanto è accaduto alle spalle di Maignan nel primo tempo della gara.

Il caso di Udinese-Milan è l'ennesima brutta pagina di razzismo per il calcio italiano.

37 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views