L'annuncio era nell'aria ed è arrivato a poche ore dal fischio d'inizio. Il Brescia di Massimo Cellino ha deciso di rinunciare alla trasferta di Empoli, dove oggi avrebbe dovuto giocare alle 14.30 il quarto turno di Coppa Italia con i toscani. La comunicazione ufficiale è arrivata attraverso una nota del club lombardo.

"Brescia Calcio comunica che, a seguito dei tamponi effettuati (come da Protocollo) nella giornata di martedì 24 novembre e nella mattinata odierna, alcuni elementi del Gruppo Squadra sono risultati positivi. Pertanto, data la situazione, il Club ha deciso di rinunciare alla trasferta di Coppa Italia al fine di evitare lo svilupparsi di un focolaio all'interno del Gruppo Squadra che potrebbe compromettere la continuazione del Campionato di Serie B. Questa mattina sono ripresi gli allenamenti in forma individuale per i tesserati risultati negativi al tampone".

L'Empoli passa il turno senza giocare e trova il Napoli

L'allarme contagi era scattato nelle scorse ore, quando dopo le quattro positività riscontrate grazie ai test, Diego Lopez aveva annullato la rifinitura e la società mandato in quarantena preventiva i 3 giocatori coinvolti e un componente dello staff. La decisione della società bresciana, che certamente farà discutere, costringe ora il Giudice Sportivo ad assegnare la vittoria a tavolino all'Empoli e scrive di fatto la parola ‘fine' sulla Coppa Italia della formazione bresciana, che era arrivata al quarto turno eliminatorio dopo la vittoria contro il Perugia. I toscani, che avevano invece superato due turni battendo il Renate e il Benevento, troveranno ora negli ottavi di finale il Napoli di Rino Gattuso: sfida che verrà giocata al San Paolo, verso la metà del prossimo mese di gennaio.