Attimi concitati nei primi minuti Inter-Atalanta. in cui c'è stato un vero e proprio faccia a faccia tra Conte e l'arbitro dell'incontro Mariani. Il battibecco è durato a lungo e alla fine il tecnico è stato ammonito. L'ex c.t. si è arrabbiato e protestando ha anche detto: "Se non posso neanche parlare che vengo a fare qui".

Il botta e risposta tra Conte e l'arbitro Mariani

L'Atalanta dopo un avvio blando ha preso campo e ha iniziato a fare la partita. La posta in palio è alta e l'Inter sapeva che questo era, almeno sulla carta, l'incontro più difficile di questo mese. Conte cercava di guidare i suoi, il quarto uomo sente qualche parola di troppo e averte l'arbitro Mariani che si avvicina alla panchina nerazzurra e al tecnico dice: "Stiamo calmi e solo il decimo minuto", Conte risponde subito: "Ma allora cosa vengo a fare qui se non posso parlare".

Cartellino giallo per Antonio Conte

La discussione non è feroce, ma Mariani redarguisce l'allenatore: "Stia tranquillo, ci sono io ad arbitrare se le va bene". Conte non risponde, l'arbitro lo ammonisce dopo avergli detto: "Non le va bene?". Mentre Mariani riprende il suo posto vicino l'azione il tecnico dell'Inter dice: "Fate i protagonisti, con tutto il bene che vi voglio, ma fate i protagonisti".

Il gioco riprende con un calcio d'angolo battuto dall'Atalanta e tutto è stato velocemente ricomposto e gli animi si sono velocemente placati e la partita è ripresa, su ritmi molto alti. Inter e Atalanta non hanno dato vita a un incontro estremamente spettacolare, ma hanno giocato ad intensità altissima e che è stato deciso da un gol di Skriniar, autore dell'unico tiro in porta dell'Inter di tutta la partita.