15 Ottobre 2021
13:36

“Come aver creato una Superleague… ma per un solo club”: la feroce critica di Klopp al Newcastle

Alla vigilia del ritorno del calcio giocato in Inghilterra con l’ottavo turno di Premier League, Jurgen Klopp ha presentato la sfida del Liverpool contro il Watford. Ma non solo: il tecnico tedesco dei reds si è soffermato anche su ciò che è accaduto durante la pausa per le Nazionali: “Perché è stato permesso tutto ciò?”
A cura di Alessio Pediglieri

Jürgen Klopp, allenatore del Liverpool, in occasione della conferenza stampa che anticipa la partita di Premier League di sabato contro il Watford, ha commentato in modo critico la cessione del Newcastle United da parte dell'ex proprietario inglese Mike Ashley al ricco fondo saudita che ne ha prelevato la proprietà rendendone la società la più ricca del mondo per potenzialità economiche. Un vero e proprio colpo al corpo per un evento che rischia di destabilizzare gli attuali equilibri del calcio inglese già nella prossima finestra di mercato invernale.

Durante la pausa per le Nazionali, la Premier League, come tutti gli altri campionati è rimasta in stand-by ma il panorama del calcio inglese è mutato radicalmente con il ambio di proprietà del Newcastle. I Magpies sono stati ceduti al Fondo Pif, un consorzio presieduto dal principe saudita Bin Salman il cui patrimonio complessivo si aggira attorno ai 500 miliardi di dollari, 13 volte tanto quello del proprietario qatariota del Manchester City.

Una situazione che prospetta scenari completamente differenti nel panorama della Premier e non solo perché già si susseguono le voci di investimenti importanti, una campagna acquisti epocale volta a prelevare i migliori giocatori e riunirli nella nuova società, ricoprendoli di soldi. "Non voglio parlarne troppo" ha detto il tecnico tedesco rispondendo alle domande sull'argomento. "Se parliamo solo di calcio, a lungo termine saranno una superpotenza. È il terzo club che conosco che appartiene a un Paese e una delle famiglie più ricche del mondo. Questo apre a molte possibilità"

Il riferimento è rivolto ovviamente ad altri due club in mano alle potenze economiche arabe, il City in Premier e il Psg in Ligue 1. Ma il pensiero di Klopp si spinge oltre, richiamando quanto era accaduto qualche mese fa con la nascita della Super League (cui inizialmente aveva aderito anche il Liverpool) subito criticata e che aveva ricevuto l'immediato ostracismo delle autorità calcistiche mondiali, in primis Fifa e Uefa: "Con la Super League, tutti si erano mostrati subito contrari. Quello che è avvenuto è fondamentalmente come la Super League, ma solo per un club. Il Newcastle si è garantito un ruolo dominante nel mondo per i prossimi 20 o 30 anni".

Per Klopp, il discorso si è poi dilungato anche sulle polemiche extra sportive che l'operazione ha suscitato, con le sue complicanze sociali e politiche: "Non ci possono essere due opinioni differenti sulle preoccupazioni sui diritti umani non tutelati in Arabia Saudita. Non c'è dubbio su questo: allora perché è stato permesso nonostante tutti i dubbi?".

"Vendi a chiunque, tranne al Newcastle": l'ipotesi di boicottaggio dei club della Premier League
"Vendi a chiunque, tranne al Newcastle": l'ipotesi di boicottaggio dei club della Premier League
Otto club sanzionati dall'UEFA per non aver rispettato il Fair Play Finanziario
Otto club sanzionati dall'UEFA per non aver rispettato il Fair Play Finanziario
Il Newcastle ha scelto Eddie Howe come nuovo allenatore, è ufficiale: contratto fino al 2024
Il Newcastle ha scelto Eddie Howe come nuovo allenatore, è ufficiale: contratto fino al 2024
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni