Il Napoli ha chiuso la stagione 2019-2020, lo ha fatto perdendo 3-1 in casa del Barcellona. Una buona prestazione senz’altro per i partenopei che si sono trovati di fronte un super Leo Messi che nei quarti affronterà il Bayern Monaco. Quella del Camp Nou è stata l’ultima partita giocata con la maglia azzurra da Callejon che dopo l’incontro ha salutato con affetto tutti i compagni di squadra. La sua lunga avventura in azzurro è finita, probabilmente giocherà con il Villarreal.

Il saluto tra le lacrime di Callejon

Oltre alla delusione per la sconfitta e l’amaro in bocca per la chiusura di una stagione strana, il Napoli si è trovato a dover fare i conti con l’addio di Callejon che, come riporta ‘Repubblica’, a fine match negli spogliatoi, tra le lacrime, ha salutato a uno a uno tutti i compagni di squadra e i membri dello staff, non solo quello tecnico.

Mertens, Callejon mi mancherà tantissimo

Dopo Barcellona-Napoli si è presentato a ‘Sky Sport’ Dries Mertens che dopo aver parlato con rammarico della sfida di Champions si è soffermato sull’amico di sempre, Callejon con cui nell’estate del 2013 iniziò la sua lunga avventura al Napoli: “Callejon va via? José è un ragazzo che ci mancherà tanto, anche a me con tutti gli assist che mi ha fatto. Ha un taglio dietro la difesa molto importante, questo ci mancherà tanto. Ma ci sono altri calciatori che dovranno essere bravi a prendere il suo posto. Abbiamo comprato altri calciatori che possono giocare lì per aumentare la qualità”.

349 partite e tre trofei con il Napoli

José Maria Callejon è diventato un calciatore partenopeo nel 2013, lo volle fortemente Benitez, è stato un giocatore determinante anche per Sarri, Ancelotti e Gattuso. Con i partenopei ha vinto due volte la Coppa Italia e una Supercoppa Italiana, ha formato il tridente ‘Sarriano’ con Mertens (e prima Higuain) e Insigne. 349 presenze (è nella top five) e 82 gol. Numeri importanti che lo mettono a pieno titolo nella storia del club.