54 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Calciatore asciuga il pallone su uno steward e viene ammonito: colpa di una nuova regola

Nella partita tra Wycombe Wanderers e Bradford City Luke Leahy è stato ammonito per un curioso tentativo di asciugare il pallone. Non conosceva una nuova regola.
A cura di Marco Beltrami
54 CONDIVISIONI
Immagine

Luke Leahy, calciatore del Wycombe Wanderers, è stato ammonito per un motivo molto particolare. Il 31enne è stato beccato nel finale del match contro il Bradford City, valido per la semifinale del Bristol Street Motors Trophy, ad asciugare il pallone sfruttando uno steward presente a bordo campo. Una situazione vietata a causa di una nuova regola che Leahy non conosceva.

In tanti infatti si sono chiesti il motivo di questo cartellino giallo, visto che il giocatore biancoblu non sembrava aver commesso nessuna scorrettezza. In realtà tutto è nato da una rimessa laterale. Leahy dopo aver recuperato il pallone fuori dal campo, ed essersi reso conto di come lo stesso fosse bagnato a causa dell'umidità ha provato ad asciugarlo.

Immagine

Tutto in un modo molto curioso e non troppo rispettoso: Luke si è avvicinato ad uno degli steward seduti vicino ai tabelloni e con le spalle rivolte al campo (in modo tale da controllare gli spalti), e ha iniziato ad asciugare la sfera sulla giacca dell'addetto ai lavori, che non ha fatto una piega e si è limitato a guardare. E così è arrivata l'ammonizione che ha lasciato basito il giocatore.

Quest'ultimo non ha rispettato la regola che stabilisce che non è consentito utilizzare qualsiasi materiale o indumento per asciugare il pallone prima dell'utilizzo dello stesso, per una rimessa in gioco. Il motivo è legato alla volontà di impedire che si crei un vantaggio ingiusto per la squadra. L'EFL, ovvero la terza divisione del calcio inglese, ha introdotto questa regola proprio all'inizio di questa stagione. A quanto pare sono in tanti a non conoscerla.

In questo campionato dunque è vietato utilizzare asciugamani per sistemare il pallone, e renderlo più maneggevole per i calciatori prima di una rimessa. Un duro colpo per coloro i quali rendevano la sfera meno umida per tentare un passaggio a lunga gittata. E chissà che l'esempio della English Football League non venga sfruttato anche da altri tornei più prestigiosi.

54 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views