23 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Bremer commosso per la morte di Brehme racconta la sua storia: “Papà ha voluto chiamarmi come te”

Gleison Bremer, difensore brasiliano della Juventus, commosso per la morte di Andreas Brehme. Sul suo account Instagram spunta una story in cui spiega il significato del suo nome: “Papà ha voluto chiamarmi come te”.
A cura di Fabrizio Rinelli
23 CONDIVISIONI
Immagine

La morte di Andreas Brehme a 63 anni ha scosso il mondo del calcio. L'ex difensore che con l'Inter ha vinto uno Scudetto giocando dal 1988 al 1992 e che è stato anche campione del mondo con la Germania a Italia '90 è deceduto a seguito di un arresto cardiaco. Tanti i messaggi di vicinanza alla famiglia e diversi sono stati anche i ricordi che tanti giocatori del passato e del presente hanno manifestato nei suoi confronti. Da club come Inter, Juventus e Bayern fino ai campioni del passato come Beppe Bergomi e Javier Zanetti, in tanti hanno voluto parlare di Brehme.

Bremer contro l'Inter nell'ultima sfida tra bianconeri e nerazzurri.
Bremer contro l'Inter nell'ultima sfida tra bianconeri e nerazzurri.

Anche giocatori attualmente in attività, come Gleison Bremer, difensore brasiliano della Juventus e autentico pilastro della formazione titolare di Massimiliano Allegri seconda in Serie A. Il centrale ex Toro ha scritto un messaggio molto intenso ed emozionate attraverso una story pubblicata sul proprio account ufficiale Instagram. Bremer ha postato una foto di Brehme con la Coppa del Mondo vinta dalla Germania nel 1990 scrivendo poi una frase da brividi. Un riferimento al suo papà che ha dato quel nome a Bremer proprio in onore del difensore tedesco.

La story pubblicata da Bremer sul suo account Instagram.
La story pubblicata da Bremer sul suo account Instagram.

"Eri l'idolo di mio papà che ha voluto chiamarmi come te – si legge nella story del giocatore della Juventus – Per me resterai sempre un esempio di sportività. Ciao Andy". In una lunga intervista al The Telegraph dello scorso novembre 2023, il difensore bianconero ricordò proprio la storia del suo nome sottolineando come Brehme fosse ammirato da tutta la sua famiglia, non solo dal papà. "Andreas Brehme era un giocatore che piaceva molto a mio padre, lo ha visto giocare Brehme ai Mondiali in Italia e così mi ha chiamato come lui".

Bremer con la maglia della Juventus.
Bremer con la maglia della Juventus.

Poi spiega questo forte legame col difensore tedesco deceduto quest'oggi: "Ho ancora questo pensiero di lui che guardava sempre Brehme giocare con la Germania – raccontò nel corso dell'intervista – In famiglia siamo tre fratelli, tutti con il nome di qualcuno di importante, venerato o ammirato". Per un attimo nel mercato di 2 anni fa sembrava che il destino potesse riservargli nel futuro proprio la sorpresa di vestire la maglia dell'Inter come Brehme ma la Juventus riuscì ad avere la meglio sui nerazzurri alzando l'offerta al Torino assicurandosi il difensore.

23 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views